Singapore, Libere 3: Alonso non scherza con la F14 T

Singapore, Libere 3: Alonso non scherza con la F14 T

La Mercedes è terza con Rosberg dietro a Ricciardo e sesta con Hamilton. Vergne quarto precede Vettel

Fernando Alonso sta facendo sul serio! Era dal Gp del Bahrein del 2013 che lo spagnolo non completava la terza sessione di libere in testa alla lista dei tempi. La Ferrari F14 T è stata la più veloce con un tempo di 1'47"299 con le gomme Supersoft, guadagnando 2"4 rispetto al tempo che aveva ottenuto con le Soft, quando aveva ottenuto solo il quinto tempo.

A Singapore fa meno caldo di ieri (c'è stato un temporale che ha ripulito la pista) e i piloti si sono lamentati del calo di grip: alle spalle della Rossa dell'asturiano si è inserito Daniel Ricciardo con la Red Bull Racing autore di 1'47"350 a 51 millesimi dalla F14 T. La squadra di Milton Keynes si candida come sfidante delle Mercedes, ma dovrà fare i conti anche con la Ferrari.

Nico Rosberg è solo terzo con 1'47"488, ma la sansazione è che in casa Mercedes abbiano fatto un po' di pretattica per nascondersi. Il tedesco ha tenuto a tre decimi Lewis Hamilton che è soltanto sesto, ma anche l'inglese ha voluto nascondersi. Non illudiamoci: vedremo tornare le W05 Hybrid davanti a tutti, perché con le gomme Pirelli Supersoft hanno mostrato velocità massime nettamente minori rispetto a quelle ottenute con le Soft!

La sorpresa di questo turno è stato Jean-Eric Vergne quarto con la Toro Rosso grazie ad un brillante 1'47"711: il francese, giubilato dalla squadra di Faenza, si è messo dietro Sebastian Vettel con la seconda Red Bull Racing. Il tedesco è stato costretto ad una riparazione al fondo prima dell'ultimo run per una scordolata e non ha sfruttato appieno il treno di gomme con cui ha tentato la qualifica.

Le Williams sono cresciute portandosi al settimo e ottavo posto con Felipe Massa davanti a Valtteri Bottas. Deludente la prestazione di Kimi Raikkonen che è nono a quasi un secondo dal compagno di squadra: il finlandese ha continuato a fare modifiche di assetto senza cavare un ragno dal buco.

La top ten è completata da Esteban Gutierrez con la Sauber in ripresa davanti a tre monoposto spinte da motori Mercedes con Nico Hulkenberg (Force India) autore di 1'48"450 davanti alle due McLaren, molto deludenti. Kevin Magnussen è stato davanti a Jenson Button. Meno efficae del solito Daniil Kvyat con la seconda Toro Rosso per i problemi di bilanciamento in frenata.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Nico Rosberg , Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie