Pole di Webber: 50. prima fila della Red Bull

Pole di Webber: 50. prima fila della Red Bull

Vettel è secondo, ma le due Ferrari sono molto vicine alle RB7, con Alonso terzo e Massa quarto

Cambiano le regole, ma non la supremazia della Red Bull Racing. Mark Webber conquista la seconda pole stagionale dopo quella di Barcellona e mantiene ininterrotta la leadership del team di Milton Keynes che a Silvesrtone festeggia la cinquantesima prima fila con Sebastian Vettel al fianco di Mark. L'australiano ha centrato il tempo di 1'30"399 davanti al campione del mondo di appena un decimo, ma la notizia di questa sessione è che la Ferrari ora è molto vicina alla Red Bull Racing su una pista veloce come quella inglese che era favorevole alle monoposto di Newey. Poco prima della sessione di qualifica è stato raggiunto l'accordo nel Technical Working Group che il vincolo sugli scarichi soffianti in fase di rilasco sarebbe rimasto per tutti del 10%, costringendo Renault e Mercedes a rivedere all'ultimo minuto i loro piani di gestione dei motori. Non è bastato tutto questo alla Ferrari per portarsi in pole position: Fernando Alonso è terzo con la 150° Italia con il tempo di 1'30"516, mentre è più staccato Felipe Massa (1'31"1) ma il brasiliano completa la seconda fila tutta Rossa rivelando che il lavoro fatto sull'aerodinamica sta pagando e la crescita è costante. Mai nel corso della stagione le macchine del Cavallino erano così vicine alla RB7. Lo spagnolo si è reso protagonista di un'uscita di pista nella Q1, ma è stato bravo a evitare di insabbiarsi per cui l'errore non ha condizionato la prestazione di Fernando. Tutti i piloti sono riusciti a sfruttare solo il primo run perché a metà sessione uno scroscio d'acqua ha fatto desistere i conduttori dal secondo tentativo. L'onore della McLaren è stato salvato da Jenson Button quinto con 1'31"898, mentre è stato deludente Lewis Hamilton soltanto decimo. La sorpresa di giornata è di Paul di Resta sesto con la Force India, davanti alla Williams-Cosworth di Pasto Maldonado e alla Sauber-Ferrari di Kamui Kobayashi. Ci si aspettava di più dalla Mercedes nona con Nico Rosberg. La Q2 è stata iniziata da alcuni con gomme intermedie e si è conclusa con tutti i conduttori in pista con le Pirelli morbide. Clamorosa l'esclusione di Michael Schumacher con la Mercedes: il tedesco non ha saputo fare meglio dei tredicesimo posto, mentre è uscito di scena anche Adrian Sutil (Force India), undiicesimo, che era stato stabilmente nei primi fino a tre minuti dalla fine della sessione. E' Paul di Resta che regala la soddisfazione al team che ha sede proprio a Silverstone. Eccellente la prestazione di Kovalainen con la Lotus Racing in grande crescita: Heikki è stato premiato con un buon 17. posto. Deludenti le due Lotus Renault con Petrov quattordicesimo ed un deludente Nick Heidfeld solo sedicesimo. La R31 è parsa la monoposto che più paga il divieto degli scarichi soffianti in fase di rilascio. Uno scroscio d'acqua ha condizionato gli ultimi cinque minuti della Q1 vietando a molti piloti la possibilità di montare le gomme morbide. Dalla tagliola ne è uscita la Lotus Racing di Heikki Kovalainen, mentre escono di scena la coppia della Toro Rosso formata da Jaime Alguersuari e Sebastien Buemi. Lo spagnolo ha recriminato per non aver montato le soft nel primo run perché il team non aveva previsto la pioggia. Timo Glock (1'36"203) riesce a portare la sua Virgin Marussia davanti alla Lotus Racing di Jarno Trulli e al compagno di squadra Jerome D'Ambrosio, mentre Vitantonio Liuzzi rifila circa sei decimi al debuttante Daniel Ricciardo. L'australiano però con il tempo di 1'38"059 è comunque rientrato nel limite del 107 per cento necessario a garantirsi la partenza nella griglia di partenza di domani. FORMULA 1, Silverstone, 09/07/2011 Prove ufficiali 1. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'30"399 2. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'30"431 3. Fernando Alonso - Ferrari - 1'30"516 4. Felipe Massa - Ferrari - 1'31"124 5. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'31"898 6. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'31"929 7. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'31"933 8. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'32"128 9. Nico Rosberg - Mercedes - 1'32"209 10. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'32"376 Eliminati al termine della Q2: 11. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'32"617 12. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'32"624 13. Michael Schumacher - Mercedes - 1'32"656 14. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'32"734 15. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'33"119 16. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'33"805 17. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'34"821 Eliminati al termine della Q1: 18. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'35"245 19. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'35"749 20. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'36"203 21. Jarno Trulli - Team Lotus-Renault - 1'36"456 22. Jerome d'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'37"154 23. Vitantonio Liuzzi - HRT-Cosworth - 1'37"484 24. Daniel Ricciardo - HRT-Cosworth - 1'38"059

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Mark Webber , Fernando Alonso , Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag formula 1