Silverstone, Libere 3: Mercedes in fuga, Rosse lontane

Silverstone, Libere 3: Mercedes in fuga, Rosse lontane

Hamilton lascia Rosberg a mezzo secondo, mentre Raikkonen è quasi a otto decimi. Ottime le Toro Rosso

Lewis Hamilton presenta il suo biglietto da visita: il campione del mondo è stato il più veloce nella terza sessione di prove libere del Gp di Gran Bretagna risultando l'unico che è riuscito ad andare sotto a 1'33 con l'impressionante tempo di 1'32"917. L'inglese ha potuto sfruttare il nuovo problema al sistema idraulico della W06 Hybrid che ha fermato la Mercedes di Nico Rosberg, proprio come ieri nel primo turno del mattino. Il tedesco ha potuto tentare un giro da qualifica pochi istanti prima della bandiera a scacchi e si è beccato mezzo secondo dal compagno di squadra, anche se è stato costretto a girare nel traffico.

Le frecce d'argento sembrano imprendibili: Lewis Hamilton, infatti, sarebbe rimasto davanti agli inseguitori degli altri team anche con le gomme dure. Il britannico aveva colto un 1'33"333 che lo avrebbe lasciato comunque dvanti alla Ferrari di Kimi Raikkonen.

La Rossa sembra poco competitiva con gli pneumatici bianchi (Kimi in quella configurazione pagava 1"2 da Lewis) ma ha quasi dimezzato il distacco con le medie: il finlandese con 1'33"692 è a 775 millesimi dalla vetta. Un distacco che annichilisce un po' le speranze del Cavallino rampante, a dimostrazione che non bastano le continue novità portate sulla SF15-T per sperare di scalfire la supremazia delle frecce d'argento.

Kimi Raikkonen, quasi a voler sfatare le voci che lo vogliono già fuori dalla Ferrari il prossimo anno a favore di Valtteri Bottas, è stato nuovamente davanti a Sebastian Vettel che è quarto con 1'33"918, un tempo che lo pone ad un secondo da Hamilton.

Continua a stupire la Toro Rosso che piazza Max Verstappen al quinto posto e Carlos Sainz al sesto: la squadra di Faenza con le gomme più morbide sembra più a suo agio della Red Bull Racing che, invece, era più vicina con le dure. La differenza fra i due pupilli di Franz Tost è solo di un decimo segno che entrambi riescono a sfruttare il potenziale della monoposto di James Key.

Continuano a faticare le Williams: oggi la temperatura dell'asfalto era solo di 26 gradi (quella dell'aria di 20°) per cui le FW37 facevano fatica a mandare in temperatura gli pneumatici: Felipe Massa paga 1"5 dalle Mercedes con 1'34"501, lasciandosi alle spalle Valtteri Bottas.

Daniil Kvyat con la RB11 è nono con 1'34"545 e precede Pastor Maldonado con la Lotus. Ci si aspettava di più da Nico Hulkenberg al debutto con la Force India in versione B che si è messo dietro Daniel Ricciardo con la seconda Red Bull Racing.

Il vento ha condizionato i piloti che hanno effettuato molti lunghi a Copse nonostante la raccomandazione della direzione gara che ha minacciato di togliere i tempi a chi ne avesse aprofittato. Jenson Button si aggrappa al 16esimo posto con la McLaren MP4-30 che riesce a tenersi dietro solo Sauber e Manor. La squadra inglese ha fatto un bel salto di qualità con il nuovo pacchetto aerodinamico, ma che non basta ad avvicinare la MR04 agli altri avversari del gruppo. Il fatto è che davanti alle Manor c'è un certo Fernando Alonso...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Kimi Raikkonen , Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie