Hembery: "La strategia delle gomme sarà cruciale!"

Secondo gli uomini Pirelli domani non pioverà e si correrà un Gp con pochi dati sulle slick

Hembery:
Con un tempo di 1'30"399, il pilota della Red Bull Racing Mark Webber ha conquistato la seconda pole position della stagione, dopo quella ottenuta nel Gran Premio di Spagna, disputato in maggio. Per l’australiano si tratta dell’ottava pole in carriera, consolidando il dominio della Red Bull nelle qualifiche di quest’anno. Mark Webber, vincitore del Gp di Gran Bretagna 2010, ha stabilito il miglior tempo usando gli pneumatici Pirelli P Zero Yellow soft, in una sessione di qualifiche caratterizzata da condizioni meteo variabili. Dopo la pioggia di venerdì, il tempo incerto ha contraddistinto anche la giornata odierna, con temperature ambientali di 19 gradi centigradi. Nel Q1, si è corso in condizioni di asciutto fino a 10 minuti dalla fine, quando Webber aveva già segnato il miglior tempo sui P Zero Silver hard. All’inizio del Q2 la pista era bagnata, per cui molti piloti sono usciti montando gli pneumatici P Zero Blue intermediate. Man mano che la pista si è asciugata, i piloti sono progressivamente passati ai PZero Yellow soft – ma, avendo atteso fino all’ultimissimo minuto per stabilire il tempo, le fasi conclusive sono state frenetiche per evitare l’eliminazione. Nel Q3 le condizioni sono rimaste di asciutto, per cui tutti i piloti si sono immediatamente lanciati per segnare il loro run con gli pneumatici P Zero Yellow soft. I due portacolori della Red Bull Racing hanno subito dettato il passo, con Webber davanti a Vettel, prima che tornasse a piovere a soli due minuti dal termine. La pioggia ha così confermato le prime posizioni, tra cui le prestazioni brillanti del pilota della Force India Paul di Resta che, con il sesto posto, si è assicurato il miglior piazzamento in carriera (il precedente era l’ottavo posto in Cina) proprio sul circuito di casa, ma anche il settimo tempo del pilota della Williams Pastor Maldonado (miglior posizione in griglia, visto che il suo record precedente era l’ottavo posto a Monaco). Entrambi i piloti hanno usato i Pirelli P Zero Yellow soft per stabilire i loro tempi. Il commento del Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: “Le qualifiche di oggi sono state la continuazione affascinante di quello che finora si è rivelato un weekend estremamente imprevedibile. Le condizioni variabili hanno fatto sì che i Team abbiano girato pochissimo sull’asciutto prima delle qualifiche e, con tutti i piloti costretti a sfruttare al massimo una finestra molto limitata per fare un tempo, la pressione è stata altissima fino all’ultimo minuto. Alla fine, Webber ha saputo sfruttare al meglio i suoi pneumatici al momento giusto e anche domani questa sarà la chiave del successo. Le previsioni indicano asciutto, ma non si sa mai cosa potrebbe succedere, anche perché i Team hanno ancora pochissimi dati sui P Zero Silver hard e sui P Zero Yellow soft in condizioni di gara a Silverstone. La strategia sarà cruciale, condizione che presenta a piloti come di Resta e Maldonado l’opportunità di capitalizzare le loro eccellenti prestazioni in qualifica”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Articolo di tipo Ultime notizie