Hamilton: "L'errore è tutto mio. Il muretto non c'entra"

L'inglese è molto deluso per il sesto posto in griglia e si scusa con i suoi tifosi

Hamilton:

Ha sbagliato da solo: quando nel primo intermedio ha visto che non veniva fuori il tempo, Lewis Hamilton era convinto di avere ormai la pole position in tasca proprio nella gara davanti al pubblico di casa. Si è arreso troppo presto, senza sapere che scherzetto gli avrebbe giocato il compagno di squadra: Nico Rosberg davanti a tutti e l'inglese solo sesto a rimurginare...

“E’ stato un mio errore - ha ammesso Hamilton  - Non ricordo cosa mi sia stato detto via radio, ma non hanno dichiarato nulla che possa aver influenzato la mia decisione. Credevo che la pista non permettesse di migliorare come invece è accaduto” .

Lewis è molto deluso ma non lo vuole dare a vedere...
“Questa è la natura del meteo inglese. Mi scuso con i tifosi  per averli delusi oggi. Proverò a fare del mio meglio domani, visto che la gara si correrà su pista asciutta. Al momento non posso pensare alla vittoria, ma farò tutto il possibile per provarci. Quando scendi dalla vettura dopo una qualifica come quella di oggi non si può essere contenti: analizzerò la situazione e cercherò di lavorare al meglio con i tecnici per essere competitivo domani”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie