La Ferrari diversifica i flussi dei freni sulla F138

La Ferrari diversifica i flussi dei freni sulla F138

I tecnici hanno cercato di coniugare il migliore raffreddamento con l'efficienza aerodinamica

La Ferrari ha sviluppato l'impianto frenante della F138 potendo grande attenzione al passaggio dei flussi d'aria per combinare le esigenze di raffreddamento con quelle aerodinamiche. La presa d'aria in stile Williams è stata integrata nella parte fra la ruota e la palpebra in carbonio di due feritoie: una serve a raffreddare la pinza e l'altra il disco. E' interessante notare che la squadra del Cavallino ha scelto la soluzione dei cestelli parzialmente aperti: in questo modo l'aria calda dei dischi contribuisce a scaldare i cerchi e, di conseguenza, anche le gomme. Da evidenziare anche lo sfogo dell'aria calda nella parte esterna del cestello. Se la parte alta è completamente chiusa, quella inferiore, al contrario è aperta per convogliare i flussi in modo tale da ridurre le turbolenze nocive. A Maranello, infatti, hanno preferito non seguire l'idea di Red Bull Racing e Williams di estrarre l'aria calda usando il mozzo forato che ha messo in evidenza dei problemi di affidabilità nei pit stop.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie