Taffin: "Per Maldonado un guaio alla pompa benzina"

Il venezuelano non è riuscito a partire. Rottura dello scarico la causa dello stop delle Toro Rosso

Taffin:
La Renault chiude la trasferta a Monte Carlo con un bilancio agro-dolce. Il terzo posto di Daniel Ricciardo con la Red Bull Racing, dietro alle due Mercedes, testimonia la crescita della power unit francese, ma il Gp di Monaco ha mostrato anche aspetti negativi per l'affidabilità del motopropulsore. Rémi Taffin, direttore attività su pista di Renault Sport F1 fa un'analisi del sesto appuntamento iridato: "La giornata si è conclusa con una sensazione duplice. Il ritmo tenuto da Ricciardo è stato molto alto ed è stato in grado di gestire bene i suoi pneumatici durante l’intero Gran Premio. Questa è la nostra migliore prestazione in gara dall'inizio della stagione. Alla fine, non abbiamo potuto superare Hamilton a causa della natura del tracciato monegasco. Terminare al terzo posto resta un buon risultato, ma i nostri obiettivi sono molto più alti: dobbiamo fare ancora più sforzi per riuscirci e vincere. Allo stesso modo, l'ottavo posto di Romain e il risultato delle Caterham, che terminano vicini ai punti, hanno permesso di concludere il Gran Premio con una nota positiva". Questo è il bicchiere mezzo pieno, guardiamo anche quello mezzo vuoto? "E' vero, abbiamo avuto anche dei problemi ieri. Fin dalla partenza, Vettel ha incontrato un guaio al propulsore che l’ha privato di potenza e costretto al ritiro. Crediamo che l’origine del problema stia nel turbocompressore e nell’MGU-H, ma condurremo analisi approfondite al nostro ritorno per una diagnosi completa". Maldonado non è neppure partito... "Abbiamo anche avuto dei problemi sulla vettura di Pastor alla partenza. A prima vista, sembra che questo sia un guasto della pompa carburante che ha provocato una perdita di pressione della benzina. Abbiamo fatto notevoli progressi in molti ambiti, ma abbiamo visto riaffiorare alcuni problemi di affidabilità. La settimana sarà lunga e intensa a Viry-Châtillon ma la utilizzeremo saggiamente per tornare più forti al Gran Premio del Canada, dove sono già in programma nuovi sviluppi". Nel computo mancano anche i due ritiri della Toro Rosso che per i tecnici transalpini sono imputabili allo scarico, anche se le fumate prima degli stop hanno fatto presagire ben altri cedimenti...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Pastor Maldonado
Articolo di tipo Ultime notizie