Force India: fallito il crash test del muso corto

Force India: fallito il crash test del muso corto

Il tentativo verrà ripetuto alla fine della prossima settimana, se no slitteranno i piani di sviluppo

Il crash test frontale per l'omologazione dei musi sta diventando un incubo che riesce a condizionare lo sviluppo delle monoposto. Ne sa qualcosa la Red Bull Racing che avebbe ripetuto la prova a Cranfield ben 64 volte! Un record per la storia della Formula 1.

Ma non c'è bisogno di arrivare ai numeri da primato per mettere in dificoltà una squadra. Il debutto della Force India VJM08 B, previsto per il Gp d'Austria al Red Bull Ring è a rischio perché il "naso corto" in stile Williams che è stato sottoposto alla prova di crash non ha superato l'esame.

Il team di Silverstone ha già programmato la ripetizione del test alla fine della prossima settimana, quando arriverà la versione irrobustita, ma se dovesse fallire anche quell'appuntamento salterebbe l'atteso sviluppo che Nico Hulkenberg e Sergio Perez stavano aspettando con ansia, nella speranza di risolvvare il livello di competitività di una monoposto che è scivolata verso il fondo della griglia per la mancanza di adeguati sviluppi.

C'è chi pronostica una prima uscita del muso corto solo dal Gp di Gran Bretagna, ma per il momento Bob Fernley getta acqua sul fuoco: "Fortunatamente siamo ancora in tempo per l'Austria, non sappiamo se per la gara o per i test che vi faranno seguito..." .

Foto Alex Galli

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Nico Hulkenberg
Articolo di tipo Ultime notizie