Lotus: radiatore e intercooler grandi sulla E22

condividi
commenti
Lotus: radiatore e intercooler grandi sulla E22
Di: Giorgio Piola
28 mar 2014, 05:44

La monoposto di Enstone mostra una installazione della power unit piuttosto complicata e poco efficiente

La Lotus non riesce a trovare il bandolo della matassa per girare con una certa regolarità con le due E22: Romain Grosjean e Pastor Maldonado anche nella prima sessione di prove libere del Gp della Malesia non hanno percorso più di un paio di installation lap prima di essere costretti a fermarsi nuovamente. Ecco nell'immagine Effe 1 Tech la fiancata della monoposto di Enstone a nudo che mostra il pacco radiante montato a freccia aperta perso l'anteriore e mette in evidenza lo scambiatore di calore del turbo di tipo aria-aria che è piuttosto voluminoso. Più in coda si osserva il griviglio degli scarichi della bancata di sinistra: rispetto alla realizzazione della Mercedes soprende quanto siano lunghi i terminali della power unit Energy F1 della Renault. Nel retrotreno si evidenzia il supporto dell'ala posteriore che è asimmetrico anche rispetto al tubo finale di scarico che è stato leggermente spostato per evitare che i gas possano indebolire la struttura di sostegno.
Prossimo articolo Formula 1
McLaren: piloni col Venturi e tre turning vanes

Previous article

McLaren: piloni col Venturi e tre turning vanes

Next article

Red Bull: l'ala anteriore adesso ha quattro profili!

Red Bull: l'ala anteriore adesso ha quattro profili!

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Romain Grosjean , Martín Maldonado
Autore Giorgio Piola
Tipo di articolo Ultime notizie