Anche la Lotus ha il "boomerang" nel T-tray

Sulla E22 è stata fotografata una soluzione molto simile a quella che ha fatto discutere sulla Red Bull nel 2013

Anche la Lotus ha il
Anche la Lotus ha adottato la "molla" del T-tray in stile Red Bull Racing. Ecco, nella foto Effe 1 Tech, il particolare che i meccanici della squadra di Enstone hanno estratto dallo splitter anteriore della E22. Si tratta di un particolare molto simile al pezzo grazie al quale la Red Bull Racing sulla RB9 riusciva sollevare il T-tray verso l’alto, quando il carico verticale che veniva applicato allo splitter era superiore ai 200 kg. Una soluzione che era stata dichiarata legale dai commissari tecnici della FIA e che ora è stata copiata da diverse squadre del Circus. Si tratta di una sorta di “boomerang” in materiali compositi che è montato fra lo skid-block e il T-Tray, utile a evitare che il pattino si possa rompere al passaggio sui cordoli, superando le verifiche della FIA (la flessione massima concessa è di 5 mm con 200 kg verificati in tre punti). Alla Red Bull Racing erano bravissimi a controllare la minore altezza da terra dello splitter senza rovinare lo skid-block sull’asfalto, visto che l’eccessivo consumo della tavola avrebbe determinato una squalifica. Alla Lotus hanno fatto tesore di quell'esperienza, ma non hanno ancora potuto scoprire quali benefici può dare perché la monoposto nera e oro finora ha mostrato ben altri problemi di affidabilità.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Pastor Maldonado , Romain Grosjean
Articolo di tipo Ultime notizie