Le squadre sono favorevoli al Gp di Russia

Le squadre sono favorevoli al Gp di Russia

I team principal si allineano alle indicazioni positive che sono state date da FIA e FOM. A Sochi si correrà...

Le squadre di Formula 1 sono favorevoli al Gp di Russia. Il ventilato boicottaggio della gara di Sochi non ci sarà: l'indicazione che è arrivata dalla FIA e dalla FOM è di andare in Russia fra un mesetto per la disputa del primo Gp nella località che ha ospitato gli ultimi Giochi Olimpici Invernali, senza farsi condizionare dalla crisi in atto in Ucraina.

Il Circus, quindi, fa quadrato e difende le scelte della Federazione Internazionale: i team principal presenti alla conferenza stampa di ieri pomeriggio sono perfettamente in linea con l'orientamento del potere sportivo e del promotore della corsa.Federico Gastaldi, vice team principal della Lotus non nutre alcun dubbio, proprio come Marco Mattiacci (Ferrari) e Christian Horner (Red Bull Racing): "Siamo parte della manifestazione, quindi noi dobbiamo essere in Russia. Politica o non politica".

A Toto Wolff, team principal della Mercedes, è stato chiesto qual è la posizione della Petronas che è lo sponsor principale della squadra leader del mondiale, sul fatto che le frecce d'argento vadano a correre a Sochi poche settimane dopo la tragedia del volo MH17 della Malaysia Airlines...
"Siamo un team che corre nel motorsport. E credo che lo sport sia una cosa che dovrebbe unire - ha detto Toto Wolff, team principal della Mercedes - E' pericoloso leggere le notizie e formarsi un'opinione, perché le opinioni possono essere molto diverse rispetto a come sono andati i fatti. Facciamo affidamento sulle indicazioni che ci giungono dalla Federazione e dal promotore che continuano ad aggiornarci sulla situazione".

Paul Hembery, direttore di Pirelli Motorsport, offre un altro taglio nell'analisi: "La Russia per noi è un paese importante dove abbiamo impiantato due fabbriche. Siamo impegnati con le nostre attività  internazionali da 140 anni e continuiamo a operare in tutto il mondo per cui di situazioni di crisi e incidenti ne abbiamo già affrontate. Credo sia necessario avere una visione più larga...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie