Alonso: "Potevo fare la pole, proverò a recuperare"

Lo spagnolo resta concentrato anche se deve partire decimo: "Guadagnerò dei punt su alcuni piloti in lizza per il titolo"

Alonso:
Si è rotta la barra stabilizzatrice posteriore. Questa è la causa tecnica che ha bloccato la rincorsa di Fernando Alonso ad una possibile pole position. La Ferrari oggi a Monza era molto competitiva e vedere lo spagnolo solo al decimo posto in griglia è stata una mazzata per i tifosi del Cavallino rampante. I tecnici hanno visto subito in telemetria che c’era qualcosa che non andava e il pilota ha avvisato via radio, nel primo tentativo della Q3, che c’era un problema meccanico. Inizialmente aveva pensato ad un possibile guaio alle gomme, ma poi gli è stato chiaro che c’era qualcosa che non andava alla sospensione. Cosa ha ceduto effettivamente lo si scoprirà solo domani mattina, quando la F2012 verrà rilasciata dal parco chiuso: c’è chi ipotizza un danno al terzo ammortizzatore, quello che serve a regolare l’altezza da terra. Una rottura che ha condizionato una grande prestazione. “Oggi penso che avrei potuto fare la pole position, invece mi ritrovo decimo. È un vero peccato, perché la macchina andava molto forte ma sono cose che succedono. Erano forse quindici anni che non succedeva un problema simile alla sospensione, ma è andata così ed è inutile star qui a piangerci addosso. Il problema sarà messo a posto per domani ma è chiaro che questo risultato cambia tutto nell’ottica della gara: avevamo la chance di poter aumentare il vantaggio mondiale su tutti i nostri avversari diretti, mentre ora è prevedibile che almeno alcuni di loro guadagneranno terreno su di me. Non penso che i guai che abbiamo avuto in questi due giorni possano essere ricollegati ad un’accelerazione dello sviluppo della vettura, perché non si tratta di pezzi su cui ci sia spinti all’estremo”. Fernando non si avvilisce perché sa di disporre di una Ferrari competitiva: ”Domani dovremo cercare di raccogliere quanti più punti possibile. Ci credo al cento per cento: è quello che dobbiamo pensare. Fortuna e sfortuna in un campionato si bilanciano. Il vantaggio che abbiamo costruito nella classifica iridata non è frutto della fortuna. Sui sei piloti in lizza per il mondiale perderemo qualche punto su qualcuno, ma ne guadagneremo su altri”. La delusione per il risultato mancato non si cancella in fretta… “Dobbiamo accettare che problemi come questi accadono anche se, quando succede, la prima reazione è l’amarezza. Detto questo, sempre meglio il sabato che la domenica perché lì non c’è poi nessuna chance di rimediare! Rischi alla partenza partendo in mezzo al gruppo? Per come è messa la classifica sono più gli altri che devono preoccuparsi di non fare ulteriori zero in classifica…”. Felipe Massa parte terzo, sarà in grado di mettere pressione alle McLaren? “Non lo so, è sempre partito bene. Sia Felipe, sia io possiamo recuperare delle posizioni. Lo scopriremo domani…”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie