Domenicali: "La Ferrari oggi era la seconda forza"

Il team principal del Cavallino considera forzata la penalità che è stata inflitta a Massa

Domenicali:
Sembrava un'impresa impossibile, ma senza la penalità che è costata un drive through a Felipe Massa, la Ferrari avrebbe potuto contrastare alla Mercedes il secondo posto nel mondiale Costruttori. La squadra del Cavallino rampante ha concluso la stagione in terza piazza in virtù del terzo posto di Fernando Alonso e del settimo del pilota brasiliano che ha chiuso la la esperienza con la squadra di Maranello. Stefano Domenicali: “Abbiamo concluso una stagione difficile a testa alta, tornando ad essere protagonisti in un Gran Premio dall’esito agrodolce. Oggi ho visto una Ferrari molto aggressiva, in una gara bellissima sia per Fernando che per Felipe fino al momento della penalità, che onestamente trovo un po’ estrema e forzata, perché non credo che da quella manovra Felipe potesse ottenere alcun vantaggio. Con i suoi punti la conclusione nel Campionato Costruttori avrebbe potuto essere diversa, però mi ha fatto molto piacere vedere la squadra reagire e lavorare bene qui, in tutte le condizioni. Questo deve essere lo stimolo per preparare la prossima stagione nel miglior modo possibile, e i nostri ingegneri sono consapevoli dei risultati che vogliamo ottenere. Il bilancio di quella appena conclusa non può essere positivo perché dopo un inizio competitivo abbiamo avuto una seconda metà non all’altezza, lo abbiamo già detto più volte. Adesso quel che conta non sono le parole ma il lavoro da fare a casa: in questo senso credo che tutte le decisioni che abbiamo preso e i cambiamenti che abbiamo fatto vadano nella direzione giusta per affrontare al meglio il prossimo campionato”. Pat Fry: “Quella di oggi è stata una gara molto incerta, perché era difficile fare previsioni sia in fatto di condizioni meteorologiche che di rendimento delle gomme. Alla fine non ha piovuto e le gomme hanno avuto un degrado lineare, grazie anche alla sapiente gestione di entrambi i piloti. La vettura si è adattata bene alle caratteristiche di questo circuito anche sull’asciutto, e senza la penalità di Felipe avremmo potuto concludere in terza e quarta posizione. Sarebbe stato un risultato assolutamente meritato perché senza dubbio oggi eravamo la seconda forza in campo. La squadra è stata impeccabile per tutto il weekend e voglio fargli tutti i miei complimenti per aver affrontato una stagione così difficile con la massima dedizione. Sono contento che i ragazzi del pit-stop abbiano ottenuto i tempi migliori dell’anno e che i nostri ingegneri abbiano saputo garantire ancora una volta una straordinaria affidabilità del motore, dei sistemi e di tutte le componenti della vettura, elementi chiave per il lavoro di preparazione del prossimo anno, per una nuova stagione in cui vogliamo tornare ad essere protagonisti”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie