Aabar vuole il controllo della Scuderia Toro Rosso

condividi
commenti
Aabar vuole il controllo della Scuderia Toro Rosso
Di: Franco Nugnes
23 nov 2012, 15:56

La Red Bull è disposta a cedere la maggioranza del team , ma non vuole smembrare l'Energy Station

Nel comunicato in cui la Aabar ufficializzava l’uscita dal capitale del team Mercedes era stato evidenziato che l’operazione era subordinata all’autorizzazione dell’antitrust tedesca ed italiana. Ora si capisce con più chiarezza perché era coinvolta anche la parte italiana: il gruppo di investimento di Abu Dhabi ha deciso di aumentare la sua partecipazione nella Scuderia Toro Rosso. Gli arabi sono già presenti sulle STR-07 con il logo Cepsa, il marchio petrolifero spagnolo che è già stato rilevato dalla Aabar Investments PJS, e dalla Falcon Private Bank, la banca svizzera che è controllata da Abu Dhabi. Il ruolo futuro, quindi, non sarà solo di sponsorizzazione: secondo Auto Motor und Sport è in corso l’acquisizione della squadra di Faenza dalla Red Bull. Secondo la fonte tedesca è in discussione dal 49% al 61% dell’azionariato della squadra romagnola. Gli arabi erano stufi di avere un ruolo marginale nel team Mercedes e stanno negoziando con Dietrich Mateschitz il controllo della squadra italiana. Gli austriaci sarebbero anche disponibili a cedere la maggioranza delle azioni, ma vogliono avere la garanzia di poter mantenere in piedi l’Energy Station, l’enorme hospitality che giganteggia nel paddock di Formula 1, che è la somma degli spazi che spettano alle due squadre. La Red Bull non vorrebbe perdere la “visibilità” acquisita per cui sarebbe disponibile a mantenere un piede nella Toro Rosso. All’inizio, quindi, Franz Tost e l’attuale management che gestisce il team dovrebbe restare al suo posto, ma non è escluso che più avanti gli arabi decidano di avere una struttura organizzativa con uomini di loro fiducia. E, infatti, la Toro Rosso per il momento ha preferito tacere rispetto alle anticipazioni di stampa: le trattative sono ancora nella fase calda…
Prossimo articolo Formula 1
Massa dedica il casco a suo papà ad Interlagos

Previous article

Massa dedica il casco a suo papà ad Interlagos

Next article

La FIA vuole raddoppiare le "DRS Zone" nel 2013

La FIA vuole raddoppiare le "DRS Zone" nel 2013

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo Shop Now
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie