Webber: "Non credevo di essere in seconda fila"

L'australiano è contento della tattica scelta: con la Red Bull Racing punta al primo successo stagionale

Webber:
Mark Webber vorrebbe chiudere l'avventura in Red Bull Racing aggiungendo un altro successo al suo palmares che si è fermato a nove successi in Formula 1. L'australiano sa che deve fare i conti con la "fame" di vittorie di Sebastian Vettel e deve cercare di trovare il modo giusto per battere il tedesco, visto che quest'anno non sono bastati nemmeno gli ordini di scuderia. Mark in qualifica ha puntato sulle gomme medie, mentre il leader del mondiale non ha avuto esitazioni a scommettere sulle morbide che erano le più prestazionali... “Penso che valesse la pena provare una strategia diversa: è per questo motivo che abbiamo deciso di montare le gomme medie in Q3″. Mark pensava di accumulare un distacco maggiore dalla pole ed è soddisfatto di essere subito dietro alle due Mercedes, oltre che al poleman Vettel... “Pensavo di finire più indietro che in seconda fila, quindi, posso dire che è stata una buona sessione di qualifica per me.Non è facile gestire le gomme medie quando le hai già sfruttate in Q3, ma credo che abbiamo fatto un buon lavoro. Parto in una buona posizione molto buona per capitalizzare una tattica diversa da quella di chi mi scatta davanti. La gomma morbida non dovrebbe durare a lungo e io sarò li ad aspettare di vedere cosa succederà. Certo, alla fine anche io dovrò passare alle morbide, ma nel frattempo ci sarà più gomma sulla pista...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie