I testacoda di Massa causati da un problema tecnico

I testacoda di Massa causati da un problema tecnico

Pat Fry spiega che un'errata regolazione ha provocato le due usciite di pista del brasiliano

Due testacoda, nei quali ha rovinato i treni di gomme previsti per la giornata. Felipe Massa a metà della seconda sessione di prove libere è rimasto fermo ai box inoperoso. E subito le malelingue hanno iniziato a cucire i panni addosso al brasiliano, dicendo che Felipe si è subito rilassato dopo il rinnovo del centratto con la Ferrari per un anno. Ovviamente tutte panzane, perché il brasialiano è stato vittima di un problema come ha ammesso Pat Fry, direttore tecnico del Cavallino. "Come sempre il venerdì, avevamo un intenso programma di prove da effettuare. In mattinata ci siamo concentrati sulla valutazione degli aggiornamenti aerodinamici che avevamo per questa gara mentre il pomeriggio era dedicato principalmente al confronto fra i due tipi di pneumatici, sulla breve e sulla lunga distanza. Purtroppo, se Fernando non ha avuto problemi e ha potuto portare regolarmente a termine il suo programma, non altrettanto si può dire di Felipe: un'errata regolazione della sua vettura ne ha compromesso il bilanciamento e gli ha impedito non solo di sfruttare a dovere il treno di gomme Soft ma ha anche indotto il testacoda che ha provocato il danneggiamento di uno degli pneumatici, ponendo praticamente fine alla sua sessione. Dobbiamo valutare attentamente i dati raccolti per capire quali delle novità portate qui saranno utilizzate ma, per quello che possiamo dire come prima impressione, le indicazioni sono positive".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie