Gp dell'India in dubbio: problemi con i terreni

Gp dell'India in dubbio: problemi con i terreni

Gli organizzatori erano convinti di essere proprietari dei lotti esterni alla pista, ma non è così

La data è in calendario per il 28 ottobre, ma non è più sicuro che il Circus della Formula 1 possa approdare al Buddh International Circuit che dovrebbe essere teatro della seconda edizione del Gp dell'India. Gli organizzatori, infatti, si sono trovati di fronte ad una pessima sorpresa: i terreni adiacenti alla pista, che erano stati espropriati ai contadini con un decreto siglato dai politici, non sarebbero in capo alla società che ha costruito l'impianto con un investimento pluri-milionario. Nei piani c'era la volontà di rientrare finanziariamente, almeno parzialmente, con la costruzione di aree abitative, ma l'indisponibilità delle aree sta mettendo in grave sofferenza la società. E' dato per scontata anche la rinuncia alla gara della MotoGP che era stata inserita in calendario nel 2013: il Motomondiale, pertanto, tornerà a correre sulla criticatissima pista di Indianapolis.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie