Button vuole sfidare la Red Bull in gara

Button vuole sfidare la Red Bull in gara

Jenson lotta per la pole, ma è battuto solo di 9 millesimi di secondo. L'inglese si sente a posto per la corsa

Jenson Button un pensierino alla pole lo aveva fatto, non fosse altro per il fatto che aveva dominato tutte e tre le sessioni di prove libere. In realtà il pilota della McLaren si è dovuto arrendere a Sebastian Vettel nemmeno per un batter di ciglia: 9 millesimi di secondo sono davvero un niente, ma quanto basta per farlo partire al secondo posto della griglia di partenza... «Finora è stato un week end abbastanza buono - ammette Jenson - Suzuka è un circuito fenomenale e quando la monoposto è in ordine correre da queste parti è stupendo. Ho fatto un ottimo giro in Q3 e ho pensato che nell'ultimo tentativo il vantaggio sarebbe stato sufficiente a mantenere la pole, ma sono stato battuto da Seastian solo per nove millesimi». L'inglese ha ottenuto questa prestazione nonostante un fastidioso accenno di sovrasterzo nelle ultime curve... «Credo di aver spremuto tutto quello che c'era nella macchina, per cui non ho nulla da recriminare alla fine: ho avuto un po' di sovrasterzo in uscita alla curve nell'ultimo tratto, ma forse era dovuto al fatto che stavo spingendo troppo. E' bello per la squadra essere così vicini alla Red Bull su un circuito dove sono stati sempre vittoriosi in passato. In gara vorrei dire la mia...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie