Horner e Newey sono stati convocati dai commissari

Horner e Newey sono stati convocati dai commissari

I responsabili Red Bull Racing e quello di Renault sono in direzione gara per smontare la accuse della FIA

Christian Horner, team principal della Red Bull Racing, Adrian Newey, direttore tecnico della squadra di Milton Keynes e il responsabile tecnico di Renault F1 sono andati in direzione gara non appena hanno ricevuto la comunicazione delle FIA che le due Red Bull RB8 potrebbero essere irregolari secondo la segnalazione che Jo Bauer, delegato tecnico della Federazione Internazionale, avrebbe fatto al collegio giudicante che comprende anche l'ex pilota Derek Warwick. Il trio dovrà ora portare valide argomentazioni per sostenere che il motore Renault non viene utilizzato per migliorare le prestazioni aerodinamiche della RB8, confutando il dossier che Jo Bauer ha preparato. Non c'è dubbio che è partita un'offensiva della FIA contro i "bibitari": dopo Montecarlo è stato vietato il foro nel fondo al piede della ruota posteriore della Red Bull, mentre nel successivo Gp del Canada erano stati vietati i portamozzi con i buchi che permettevano di estrarre l'aria calda dai freni, mentre per regolamento le prese di raffreddamento non possono essere mobili. Eppoi la polemica sulla leva della sospensione posteriore a Valencia che era inclinata al limite dei 5 gradi concessi, per non dire del sospetto delle paratie mobili nel serbatoio per gestire con la benzina imbracata una sorta di zavorra mobile. Le occasioni di "attrito" fra la FIA e la Red Bull Racing si sono moltiplicate quest'anno, mentre in un recente passato era parso più di una volta che ci fosse un atteggiamente benevolo nei confronti del team di Dietrich Mateschitz. Cosa sta succedendo? Intanto va detto che Adrian Newey interpreta ogni aspetto della monoposto al limite del regolamento, con letture che spesso vanno ben al di là dello spirito con cui è scritta una norma. Le occasioni per blandire l'esuberanza progettuale del "genio" inglese davvero non mancano, ma ora c'è chi ha la sensazione che si tratti di un vero accanimento. Si dice che Bernie Ecclestone non gradirebbe un terzo titolo di fila di Sebastian Vettel. Sta di fatto che i controlli della FIA sono sempre più serrati (come è giusto che siano per tutti), anche se le maglie regolamentari sono particolarmente larghe per come sono state scritte (volutamente) certe norme. Prepariamoci, quindi, ad un Gp di Germania che non sarà vissuto solo in pista...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber , Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie