GP della Turchia: Hamilton davanti, ma c'è Bottas in pole. Leclerc quarto

La Mercedes nelle qualifiche del GP della Turchia non poteva sperare di meglio: Lewis davanti sigla il nuovo record della pista e cede la pole position a Bottas per scivolare più indietro di dieci posizioni a causa della penalizzazione per aver sostituito il quarto motore endotermico. Verstappen è terzo davanti a Leclerc che porta la Ferrari a 69 millesimi dalla Red Bull. Determinante il supporto di Sainz nella prestazione della SF21.

GP della Turchia: Hamilton davanti, ma c'è Bottas in pole. Leclerc quarto

La Mercedes ha centrato gli obiettivi che si era prefissata: Lewis Hamilton è stato il più veloce nelle qualifiche del GP della Turchia con il tempo di 1'22"868 che è il nuovo record della pista di Istanbul Park, ma in pole scatterà il compagno di squadra Valtteri Bottas che è arrivato a 130 millesimi dall'epta campione del mondo, visto che Lewis deve retrocedere di 10 posizioni nella griglia di domani per aver montato il quarto motore endotermico e scatterà 11esimo in sesta fila. L'inglese è consapevole della spinta che potrebbe dargli il motore fresco appena smarcato e dovrà rendersi protagonista di una bella rimonta se vuole mantenere la testa nella classifica del mondiale.

La squadra di Brackley è riuscita a portare a compimento la strategia che aveva costruito a tavolino mettendo le due frecce d'argento davanti alla Red Bull di Max Verstappen. L'olandese è staccato di tre decimi su una pista che, evidentemente, non si adatta alle caratteristiche della RB16B colorata di bianco con una veste celebrativa in onore della Honda. Max non è parso soddisfatto della prestazione in rettilineo della sua vettura, ma la macchina di Milton Keynes è certamente andata meglio di ieri nelle prove libere.

La Ferrari si conferma la sorpresa del weekend: Charles Leclerc si è riservato un solo attacco con le gomme nuove nel Q3 ed è stato perfetto mettendo la SF21 a soli 69 millesimi dalla Red Bull di Verstappen. Il monegasco, in difficoltà nella Q2 con le gomme gialle che faticavano ad andare in temperatura sull'asfalto ancora umido per la pioggia della mattinata, si è inventato un giro perfetto che lo porta alla terza posizione in griglia, vale a dire un piazzamento che alimenta le speranza da podio per la Rossa.

Carlos Sainz è stato perfetto scudiero di Leclerc in Q2: era previsto che non dovesse prendere parte al secondo taglio dovendo retrocedere in ultima posizione per la sostituzione della power unit che lo ha portato in penalità. Il madrileno, invece, ha dato la scia al monegasco per permettere al compagno di squadra di passare la tagliola, mentre era a rischio di eliminazione. La tattica è stata perfetta a dimostrazione del ruolo di uomo squadra di Carlos, anche nei momenti di difficoltà, dopo che in Q1 aveva messo fuori gioco la McLaren di Ricciardo.

La Scuderia in Turchia ha una grande occasione per recuperare punti importanti sulla squadra di Woking nella lotta per la terza posizione nel campionato Costruttori: Lando Norris si è dovuto accontentare del settimo posto, riportandosi al canonico mezzo secondo da Verstappen.

E, allora, a sfidare la Ferrari di Leclerc toccherà a Pierre Gasly molto consistente con la AlphaTauri: il francese lascia 5 centesimi alla Rossa, mentre può gestire quasi due decimi sull'Alpine di Fernando Alonso, nuovamente strepitoso con la monoposto di Enstone.

Positivo anche il colpo di reni di Lance Stroll nono con l'Aston Martin davanti a Yuki Tsunoda che ha portato la AT02 di Faenza in Q3: la cura che gli stanno facendo in Romagna comincia a dare i suoi frutti con il rookie giapponese.

Resta fuori dalla Q3 Sebastian Vettel con l'Aston Martin: il tedesco non convince con la "verdona" ma si lascia alle spalle Esteban Ocon con l'Alpine. Il francese patisce la netta superiorità di Alonso e si deve difendere da George Russell 13esimo con la Williams. L'inglese ha recriminato per aver perso la sua FW43B all'uscita dell'ultima curva quando stava chiudendo un giro molto veloce.

Fra gli eroi di giornata bisogna citare Mick Schumacher che ha portato la Haas in 14esima posizione, entrando in Q2 per la seconda volta in stagione: in Francia non aveva potuto cercare la prestazione perché aveva sbattutto la VF-21 nell'ultimo run, mentre oggi è stato perfetto.

Delude Daniel Ricciardo che chiude la Q1 con il sedicesimo posto sulla McLaren: l'australiano non ha mai trovato il passo con le soft e sembra tornato a fare i conti con le ombre di questa stagione. Nicholas Latifi con la Williams è 17esimo: il canadese non è soddisfatto della sua prestazione, ma si accontenta di mettersi dietro le due Alfa Romeo in palese difficoltà sull'asfalto viscido turco.

Antonio Giovinazzi si deve accontentare di stare davanti al compagno di squadra, Kimi Raikkonen: il distacco è grande, quasi quattro decimi. Chiude la griglia Nikita Mazepin che ha collezionato ben tre testacoda in un turno con la Haas. Al russo, in particolare, è andata di trasverso l'insidiosa Curva 1 dove ha commmesso ben due errori, uno in fila a quell'altro.

Cla Pilota Tempo Distacco km orari
1 Finland Valtteri Bottas
1'22.998 231.533
2 Netherlands Max Verstappen
1'23.196 0.198 230.982
3 Monaco Charles Leclerc
1'23.265 0.267 230.790
4 France Pierre Gasly
1'23.326 0.328 230.621
5 Spain Fernando Alonso
1'23.477 0.479 230.204
6 Mexico Sergio Pérez Mendoza
1'23.706 0.708 229.574
7 United Kingdom Lando Norris
1'23.954 0.956 228.896
8 Canada Lance Stroll
1'24.305 1.307 227.943
9 Japan Yuki Tsunoda
1'24.368 1.370 227.773
10 Germany Sebastian Vettel
1'24.795 1.797 226.626
11 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
1'22.868 231.896
12 France Esteban Ocon
1'24.842 1.844 226.501
13 United Kingdom George Russell
1'25.007 2.009 226.061
14 Germany Mick Schumacher
1'25.200 2.202 225.549
15 Australia Daniel Ricciardo
1'25.881 2.883 223.760
16 Canada Nicholas Latifi
1'26.086 3.088 223.227
17 Italy Antonio Maria Giovinazzi
1'26.430 3.432 222.339
18 Finland Kimi-Matias Räikkönen
1'27.525 4.527 219.557
19 Russian Federation Nikita Mazepin
1'28.449 5.451 217.264
20 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
condividi
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Qualifiche

Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Qualifiche

Articolo successivo

Sainz: "Il nostro piano è riuscito perfettamente"

Sainz: "Il nostro piano è riuscito perfettamente"
Carica i commenti