Vettel: "Mi è mancato un giro per il secondo posto!"

Il tedesco difende la tattica della Red Bull che lo ha fatto partire con le gomme medie

Vettel:
Sebastian Vettel resta in testa al mondiale. Il tedesco partito nono per una scelta tattica imposta dalla Red Bull Racing che lo ha fatto qualificare in Q3 con le gomme medie (poi ha abortito il giro per una spiattellata nel giro buono), agguanta un quarto posto che gli lascia il sapore amaro in bocca perché il tre volte campione del mondo è arrivato ad un pelo dal podio... "Ci voleva ancora un giro! - ammette con sincerità il tedesco - alla fin fine devo essere contento. Certo è deludente non salire sul podio, ma la strategia della squadra era quella giusta, non mi è mancato molto per raggiungere quello che poteva essere un secondo posto". Sebastian è finito sotto inchiesta per un sospetto utilizzo dell'ala mobile durante le bandiere gialle a seguito del ritiro del compagno di squadra Mark Webber, ma il tedesco non se ne cruccia affatto... "Ho cercato di prendere Hamilton ma per superarlo mi serviva un'altro passaggio, perché qualche macchina più lenta ci ha fatto perdere tempo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie