Formula 1
25 set
Race in
15 Ore
:
20 Minuti
:
45 Secondi
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
12 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
47 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
75 giorni

F1, GP d'Austria: tolti i cordoli dissuasori in curva 9 e 10

condividi
commenti
F1, GP d'Austria: tolti i cordoli dissuasori in curva 9 e 10
Di:

Eliminati per questo weekend di gara di F1 i dissuasori all'esterno di Curva 9 e 10 per evitare ai team di rompere troppe componenti. I limiti della pista resteranno i medesimi e porteranno a penalità se non rispettati.

Alla vigilia del primo fine settimana di gara del Mondiale 2020 di Formula 1, la FIA ha deciso di apportare modifiche significative alla pista del Red Bull Ring, sede del GP d'Austria e primo evento della nuova stagione.

Non si parla di modifiche al layout, ma la modifica legata ai cordoli, spariti nelle due curve finali della pista austriaca. Questa scelta è dovuta dal fatto che, con tante gare in poche settimane, alcuni team potrebbero avere problemi con i pezzi di ricambio.

Un altro fattore è legato appunto ai pezzi di ricambio che, in una pista dai cordoli insidiosi come il Red Bull Ring, potrebbero impegnare le squadre con ulteriori investimenti sulle componenti.

Ricordiamo ad esempio che lo scorso anno Lewis Hamilton danneggiò la sua ala anteriore passando sui cordoli posti per dissuadere i piloti ad andare troppo oltre i limiti della pista.

Michael Masi, direttore di gara FIA, ha confermato che i cordoli gialli all'uscita della Curva 9 e della Curva 10 sono stati rimossi per questo fine settimana. I piloti non dovranno superare il cordolo rimasto con le 4 ruote, altrimenti saranno considerate manovre che hanno ecceduto ai limiti del tracciato imposti.

Qualora dovesse accadere, i tempi dei piloti autori di questa infrazione vedranno eliminati i tempi fatti nel giro incrimiato. In gara, invece, avranno 3 possibilità di farlo prima di vedersi sventolare la bandiera bianca e nera di avvertimento per il sueramento dei limiti della pista.

Eventuali infrazioni che potrebbero essere fatte dopo l'esposizione della bandiera in questione saranno segnalate alla Direzione Gara, dunque ai commissari sportivi designati per l'evento. I piloti, poi, saranno tenuti ad assicurarsi di rientrare in pista solo quando sarà sicuro farlo e senza ottenere vantaggi duraturi.

AlphaTauri: è arrivata anche la scocca di scorta

Articolo precedente

AlphaTauri: è arrivata anche la scocca di scorta

Articolo successivo

Renault: ecco la nuova ala anteriore della R.S.20

Renault: ecco la nuova ala anteriore della R.S.20
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Austria
Autore Giacomo Rauli