Vettel mette il muso, ma non attacca Massa

Vettel mette il muso, ma non attacca Massa

Il tedesco contrariato per aver mancato la pole di 50 millesimi di secondo: deve partire sul lato sporco

Mark Webber raggiante da una parte, Sebastian Vettel con la faccia mogia dall'altra. E' questa l'immagine che fotografa le qualifiche del Gp della Corea con le due Red Bull Racing in prima fila. L'australiano è soddisfatto del lavoro svolto e di aver superato i problemi elettrici che nelle libere del mattino non gli avevano permesso di provare le gomme Super Soft prima della qualifica. Il tedesco è nero come la pece: è stato sbagliato il momento in cui è entrato in pista per l'ultimo run e si è trovato davanti Felipe Massa mentre il ferrarista era nel suo giro di rallentamento: "Non ho niente da dire contro Felipe - ammette Sebastian - ma non sono riuscito a fare la mia traiettoria ideale. Devo ammettere che non sono riuscito a chiudere il giro migliore, ma per me era importante essere in pole position". L'umore sembra quello di chi si trova dietro alla monoposto del rivale nel mondiale, Fernando Alonso, e non il compagno di squadra. Evidentemente Sebastian teme il fatto che Webber non sia disposto a farsi da parte e domani sarà costretto a partire sul lato sporco della pista (proprio come lo spagnolo che scatta alle sue spalle), per cui Mark potrebbe scattare in testa alla corsa. Era stupito anche Christian Horner che agli inviati Rai ha detto che "...lasceremo i nostri piloti di fare la loro gara senza ordini di squadra". Probabilmente il tedeschino gli ha creduto, come se non esistesse un passato vissuto che parla in maniera molto chiara a favore del campione del mondo...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie