Shanghai, Libere 1: Alonso stupisce con la F14 T!

Shanghai, Libere 1: Alonso stupisce con la F14 T!

Lo spagnolo in testa al debutto di Mattiacci in pista. Rosberg secondo davanti a Ricciardo. Kimi fermo ai box

Fernando Alonso stupisce nel primo turno di prove libere del Gp della Cina: al debutto di Marco Mattiacci in pista a capo della Scuderia Ferrari, lo spagnolo porta in testa alla lista dei tempi la F14 T con il tempo di 1'39"783 che ha sfruttato al meglio il secondo treno di gomme Pirelli Medium. Una Rossa in cima a tutti e la seconda è in coda: Kimi Raikkonen ha fatto solo un installation lap e non ha messo insieme un tempo per un problema elettronico che lo ha costretto a restare fermo ai box. Fernando Alonso ha girato a circa tre secondi dal tempo dello scorso anno, su una pista caratterizzata dalla temperatura fresca e a tratti da qualche goccia di pioggia che ha messo in difficoltà i piloti nel portare in temperatura le gomme Medium e nel trovare una buon bilanciamento in frenata. La Ferrari ha svolto delle prove di aerodinamica, sostituendo un'ala posteriore e il muso, adottando nuove prese dei freni con i mozzi forati. Nico Rosberg è secondo con la Mercedes W05 con il tempo di 1'40"181: la stella d'argento si è un po' nascosta, ma ha mostrato le migliori velocità massime proprio con Nico capace di 329 km/h rispetto ai 326 km/h ottenuti da Lewis Hamilton e Jean-Eric Vergne con la Toro Rosso. E' cresciuta la Ferrari capace di 320 km/h, mentre sono lontane le Red Bull Racing con Daniel Ricciardo fermo a 315 km/h, di un chilometro davanti a Sebastian Vettel. La terza prestazione è stata colta da Daniel Ricciardo con la Red Bull Racing a un secondo da Alonso: l'australiano con una nuova ala anteriore sulla RB10 e diverse prese dei freni si è dedicato a valutare le novità sul passo gara che è parso decisamente interessante, a riprova che la squadra di Milton Keynes sta reagendo in fretta alle difficoltà di inizio stagione. Dietro a Ricciardo spunta Jenson Button con la McLaren: l'inglese accreditato di 1'40"970 precede Nico Hulkenberg con la Force India dotata per la prima volta del FRIC, il sistema idraulico di interconnessione delle sospensioni. La sequenza dei piloti con i motori Mercedes prosegue con Kevin Magnussen con la seconda MP4-29. Il danese si è messo alle spalle la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne che spicca al settimo posto con la concreta STR9. Lewis Hamilton è solo ottavo con 1'41"560 con la seconda freccia d'argento alle prese con un problema ad una sospensione, davanti a Sebastian Vettel autore di un gran traversone sui tappetini di erba sintetica bagnati con la RB10. La Top ten è completata da Felipe Massa con la Williams, mentre l'altro brasiliano, Felipe Nasr, è 13esimo con la seconda FW36 rilevata da Valtteri Bottas. Fra i collaudatoti c'è anche Giedo Van de Garde con la Sauber in luogo di Adrian Sutil. L'altro pilota del team svizzero, Esteban Gutierrez, perde buona parte della sessione per i guai alla frizione del motore 059/3, mentre problemi di alimentazione, risolti solo a fine turno, hanno bloccato ai box anche Julien Bianchi con la Marussia che in pochi giri conclusivi è riuscito a togliersi dalle ultime posizioni. Romain Grosjean ha portato la Lotus a centro gruppo, mentre prosegue il calvario di Pastor Maldonado: il venezuelano ha fatto un testacoda a bassa velocità e poi ha avuto problemi con i turning vanes della sua E22. Il sudamericano in Cina dovrà pagare le cinque posizioni in griglia per aver causato il capottamento di Gutierrez in Bahrein. Anche Sergio Perez non ha completato la sessione con la Force India afflitta da un problema al DRS, mentre il russo Daniil Kvyat ha effettuato un paio di innocui testacoda con la Toro Rosso, mostrando una certa difficoltà in frenata.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Nico Rosberg , Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie