La Red Bull usa i vorticatori sui profili anteriori

condividi
commenti
La Red Bull usa i vorticatori sui profili anteriori
Di: Giorgio Piola
07 giu 2013, 21:54

Interessante soluzione promossa da Newey per evitare il deposito dei pezzi di gomma

A cosa serve studiare complicati soffiaggi e passaggi di aria molto complessa se poi i riccioli di gomma riportata rischiano di creare dei bloccaggi nei punti cruciali dell'ala anteriore. Adrian Newey per il Gp del Canada ha portato un'ala anteriore molto elaborata per la Red Bull Racing con addirittura sei soffiaggi fra i tre piani dei flap, ma per evitarne l'occlusione ha introdotto dei piccolissimi vorticatori di flusso che sono utili a non far fermare i "murble" delle gomme Pirelli negli slot. Già in Spagna il direttore tecnico di Milton Keynes aveva sviluppato questo concetto, ma ora l'inglese lo ha esasperato per evitare che l'ala possa perdere efficienza durante la gara, contribuendo al prematuro degrado delle coperture. Nell'immagine Effe 1 Tech è possibile ammirare quanto sia complicata la realizzazione di un'ala anteriore, con la scomposizione dei flussi alla ricerca del massimo carico aerodinamico con la minore resistenza all'avanzamento.
Prossimo articolo Formula 1
Alonso con i deviatori di flusso a ponte sulla F138

Previous article

Alonso con i deviatori di flusso a ponte sulla F138

Next article

Montreal, Libere 2: Alonso porta la Ferrari in testa

Montreal, Libere 2: Alonso porta la Ferrari in testa

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Mark Webber , Sebastian Vettel Shop Now
Autore Giorgio Piola
Tipo di articolo Ultime notizie