Hamilton: "Ho risposto a Nico quando mi attaccava"

Hamilton: "Ho risposto a Nico quando mi attaccava"

L'inglese ha dovuto risparmiare i freni e il carburante della Mercedes, ma non ha mai temuto problemi

Dopo la 44esima pole è arrivata la 37esima vittoria per Lewis Hamilton: sulla pista dove l'inglese aveva conquistato la prima affermazione in carriera in F.1, il campione del mondo ha cancellato i fantasmi del Principato di Monaco e ha ripreso il regolare cammino nel mondiale piloti alla ricerca del tris di titoli iridati. L'inglese lascia il Canada con 17 lunghezze di vantaggio su Nico Rosberg, mentre la Ferrari si è messa fuori gioco da sola...

Dopo qualche errore nelle prove libere hai fatto una gara quasi perfetta?
"Non so se è stata una gara perfetta, perché ho fatto un paio di bloccaggi in frenata, ma Nico era molto veloce e ho cercato di mantenere il vantaggio su di lui. Non potevo aumentare il passo come avrei voluto perché ho dovuto tenere d'occhio i freni e il consumo di carburante. Il nostro potenziale poteva essere più alto: ho cercato di rispondere a Rosberg ogni volta che si faceva sotto, ma non avevo il passo per permettermi di costruire un vantaggio importante".

Quando parti davanti è molto diffcile superarti?"Non credo che ci sia niente di impossibile, ma credo di aver dimostrato l'anno scorso che non è certo facile passarmi davanti. Penso di avere buone strategie di difesa".

La Ferrari come l'hai vista?
"Non sono in grado di giudicarla, Nico dice che Kimi era molto veloce fino all'errore, mentre Sebastian stava risalendo da dietro. Diciamo che abbiamo avuto un week end meno impegnativo del prevedibile...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie