Rosberg è l'uomo della pole 2014!

Rosberg è l'uomo della pole 2014!

Il tedesco centra la decima partenza al palo davanti a Hamilton con Massa terzo. Male le Ferrari

Nico Rosberg è l'uomo della pole position 2014: il tedesco centra la decima pole position stagionale nelle qualifiche del Gp del Brasile aggiudicandosi lo speciale trofeo della FIA e colleziona la quattordicesima partenza al palo della carriera. Nico ha ottenuto uno splendido 1'10"023, dopo una bella lotta giocata sul filo dei millesimi di secondo pur non avendo chiuso il giro perfetto: il distacco che separa i due piloti della freccia d'argento è limitata a 33 millesimi. Lewis Hamilton, nel secondo e ultimo tentativo, ha avuto un bloccaggio che ha condizionato  pesantemente la sua prestazione. L'inglese non ha l'ansia di dover vincere, se vuole ragionare in ottica mondiale, ma non è il tipo da voler stare dietro al suo rivale.

Dietro alle W05 Hybrid si confermano le Williams: Felipe Massa è terzo a soli due decimi dalle Marcedes e il brasiliano è riuscito a fare un decimo meglio anche del compagno di squadra Valtteri Bottas. Felipe non è soddisfatto della prestazione ottenuta perché nell'ultimo tentativo ho dovuto abortire il giro nel quale contava di attaccare la pole position delle frecce d'argento. Poco male, visto che l'obiettivo della squadra è di consolidare il terzo posto nel mondiale Costruttori.

La sorpresa della giornata è Jenson Button, il giubilato della McLaren, che ha portato la MP4-29 al quinto posto con un insperato 1'10"930. Il britannico è riuscito a stare davanti a Red Bull Racing e Ferrari che sulla carta dovrebbero essere meglio. Sebastian Vettel è dietro alla McLaren di soli due millesimi: il quattro volte campione del mondo ha sfruttato meglio il potenziale della RB10, visto che Daniel Ricciardo si era candidato per un terzo posto e ha concluso in nona poszione.

Anche Kevin Magnussen lascia due posizioni rispetto al compagno di squadra per soli 39 millesimi di secondo. E le Ferrari? Hanno deluso le aspettative! Fernando Alonso si accontenta di un ottavo posto, mentre Kimi Raikkonen è solo decimo con la F14 T: il finlandese è stato davanti all'iberico per tutto il week end ma nel giro decisivo è tornato dietro. Viste le prove libere era lecito sperare qualcosa di più dalla Rossa. In particolare lo spagnolo è parso molto infastidito in Q1 quando la squadra lo ha mandato in pista con la batteria dell'ERS scarica. Poi Fernando ha voluto smorzare ogni accenno di polemica, visto che ormai ha la testa altrove.

Positiva la qualifica della Sauber che arriva alla Q2 con due macchine: Esteban Gutierrez è undicesimo, mentre Adrian Sutil è tredicesimo. Deludente la Toro Rosso con Daniil Kvyat quattordicesimo e Jean-Eric Vergne solo sedicesimo.

Sergio Perez è diciassettessimo con la Force India: il messicano si carica anche le sette posizioni di penalità che ha ereditato dall'incidente di Austin, ma alla resa dei conti gli costerà solo una piazza in griglia. Interlagos è una pista corta, ma tutta la griglia è raccolta in appena 2"2. Senza Marussia e Caterham il livello medio si è alzato moltissimo...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Felipe Massa , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie