Red Bull: prove di flessione sul T-tray di Daniel

Red Bull: prove di flessione sul T-tray di Daniel

I tecnici diretti da Newey cercano di esasperare la messa a punto aerodinamica della RB10 per la qualifica

Adrian Newey non è il tipo che si arrende alle prime difficoltà: la Red Bull Racing in Bahrein è parsa in grave difficoltà rispetto alla Malesia. Disporre di più deportanza a Sakhir non è un vantaggio, specie se la RB10 deve disporre di una power unit Renault che a detta di Helmut Marko dispone di circa 80 cavalli in meno di quella Mercedes. I tecnici della squadra campione del mondo sanno di poter disporre del maggior carico aerodinamico, per cui hanno deciso di limitare al massimo l'incidenza delle ali per guadagnare qualche chilometro di velocità massima. Durante la terza sessione di prove libere sulla monoposto di Daniel Ricciardo hanno effettuato le prove di flessione del T-tray: cercano di sfruttare al massimo la deportanza che può essere generata dal corpo vettura, facendo sfrecciare la monoposto il più rasente possibile con l'asfalto nello splitter, in modo da esasperare l'assetto Rake. Aspettiamoci delle sorprese in qualifica: chi spunterà dietro alle imprendibile frecce d'argento?
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Brasile
Circuito Interlagos
Piloti Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie