GP Bahrain: la Pirelli prova le gomme 2021 in FP2

La Casa milanese ha deciso di portare in Bahrain due set di pneumatici per piloti della mescola C3 con la costruzione 2021 che saranno utilizzati obbligatoriamente nella seconda sessione di prove libere, ma i team avranno la facoltà, se lo vorranno, di anticipare i collaudi già nel primo turno. Le gomme del prossimo anno avranno pressioni di gonfiaggio più basse di 1PSI all'anteriore e 0.5 PSI al posteriore.

GP Bahrain: la Pirelli prova le gomme 2021 in FP2

Nelle prove libere in programma domani in Bahrain, tutti i piloti in pista avranno a disposizione due set di pneumatici Pirelli ‘specifica 2021’ per un primo assaggio delle gomme omologate per la prossima stagione.

Dopo il test effettuato nella sessione FP2 del Gran Premio del Portogallo, la Pirelli ha omologato la nuova specifica il 1 novembre, come previsto dal regolamento, e metterà a disposizione alcuni set ‘2021’ sia in Bahrain che ad Abu Dhabi per consentire alle squadre di raccogliere i primi dati.

Il test in programma domani prevede l’utilizzo della mescola C3 e ad ogni pilota sarà richiesto di completare almeno sei giri lanciati.

Per non complicare il lavoro delle squadre, è stata concessa una maggiore flessibilità rispetto alla solita programmazione dei test di gomme che prevede la possibilità di provare nella sessione FP2 (obbligatorio) ma anche di poter anticipare un primo test nella FP1.

Rispetto alle pressioni di partenza delle gomme 2020 (fornite dalla Pirelli alla vigilia di ogni weekend) i valori della specifica 2021 forniti in Bahrain prevedono 1PSI in meno sulle anteriori e 0.5 sulle posteriori.

L’abbassamento delle pressioni è uno degli obiettivi principali della generazione di gomme 2021, nella speranza che le misure introdotte dalla FIA per ridurre la crescita del carico aerodinamico abbiano l’effetto sperato.

I test in programma nel weekend di Abu Dhabi riguarderanno invece la mescola C4, che sarà fornita in un singolo set da utilizzare nella sessione FP2.

In questo caso la Pirelli ha chiesto ai team di completare un minimo di otto giri lanciati per poter ricavare dati significativi.

condividi
commenti
La passione di Maradona per la Formula 1 e la MotoGP
Articolo precedente

La passione di Maradona per la Formula 1 e la MotoGP

Articolo successivo

Red Bull: il direttore sportivo Wheatley positivo al COVID-19

Red Bull: il direttore sportivo Wheatley positivo al COVID-19
Carica i commenti