Toro Rosso: c'è un braccio a diapason nel retrotreno!

Toro Rosso: c'è un braccio a diapason nel retrotreno!

Sulla STR10 debutta una nuova sospensione posteriore che assume una funzione aerodinamica con la brake duct

Pare che il muso ancora più corto della Toro Rosso non si veda al Red Bull Ring, ma la squadra di Faenza per la gara di casa del suo titolare, Dietrich Mateschitz, ha portato una serie di interessanti novità. Quella che più colpisce si può osservare nel retrotreno dove è stata realizzata una nuova sospensione posteriore. Nell'immagine Effe 1 Tech si vede il triangolo inferiore che è stato parzialmente carenato sul lato ruota, somigliando un poco al diapason anteriore della Mercedes (copiato dalla Ferrari SF15-T) con i bracci più ravvicinati del solito che contribuiscono a creare una sezione alare nell'area che è riempita dai flap della brake duct. Si può notare anche il triangolo superiore che è stato rialzato visibilmente grazie ad una piastrina sagomata che è stata inserita fra il portamozzo e i bracci, permettendo di adeguare la geometria al variare delle piste, avendo maggiore spazio per sfruttare aerodinamicamente la presa dei freni in carbonio che presenta nella parte più alta un doppio soffiaggio.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Carlos Sainz Jr. , Max Verstappen
Articolo di tipo Ultime notizie