Raikkonen: "Non mi piace l'inserimento in curva"

Il finlandese spiega quali sono i problemi della F14 T che limitano il suo potenziale sulla Rossa

Raikkonen:
Kimi Raikkonen sta diventando un caso. Il finlandese non riesce ad esprimersi con la F14 T. All'inizio si diceva che non riuscisse ad interpretare il brake-by-wire che gli toglieva la sensibilità nella staccata, una delle sue caratteristiche di guida, mentre ora lo scenario sembra cambiato: "Non sono affatto contento di come riesco a gestire la monoposto, perché se si fa qualcosa per le qualifiche e poi non si parte bene, tutto diventa difficile per la gara". "Iceman" a Spielberg si deve accontentare di un misero punticino di uno striminzito decimo posto. Il pilota finlandese è dodicesimo nel mondiale piloti e non sembra nemmeno parente del campione che l'anno scorso è arrivato quinto nella graduatoria iridata con la Lotus: i 19 punti messi nel carniere sono un bottino certamente inadeguato per un conduttore che era stato preso a Maranello per mettere un po' di... pepe a Fernando Alonso. "La verità è che non sento la macchina nella fase di inserimento di curva e quando trovo un buon feeling con l'anteriore viene fuori un fastidioso sovrasterzo, ragione per cui non riesco a essere veloce come vorrei". Alonso, però, riesce a ottenere prestazioni più convincenti... "Abbiamo stili di guida diversi, evidentementre Fernando non patisce questo problema...".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen
Articolo di tipo Ultime notizie