La Toro Rosso realizza il suo simulatore a Faenza

La Toro Rosso realizza il suo simulatore a Faenza

La squadra romagnola a Spielberg intanto ha usato il nuovo modernissimo "muretto box"

La Toro Rosso è in una fase di grande fertilità: a Spielberg è stata la squadra che forse ha portato più novità tecniche sulla STR9, traendo buoni benefici dalle modifiche (le ali sono rimaste quelle vecchie). Ma quelle viste sulla monoposto non sono le sole variazioni importanti che sono state programmate. In Austria, infatti, ha fatto il suo debutto il modernissimo "muretto dei box" che adesso è fra i più tecnologici ed avanzati della pit lane. Nella factory di Faenza, intanto, sono iniziati gli scavi del nuovo stabilimento, mentre è stata anche deliberata la costruzione di un simulatore. Il team diretto da Franz Tost, infatti, utilizza quello della Red Bull Technology a Milton Keynes che è lo stesso normalmente sfruttato dalla Red Bull Racing che è in grado di funzionare con i differenti parametri dei due team. La squadra romagnola, invece, potrà diventare autonoma anche su questo aspetto, potendo intensificare il lavoro di simulazione.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniil Kvyat
Articolo di tipo Ultime notizie