Red Bull Racing: ecco il comando idraulico del DRS

Red Bull Racing: ecco il comando idraulico del DRS

Nel retrotreno della RB11 si può osservare anche l'alettone posteriore con le feritoie sulla paratia

Un turno di prove libere e una power unit subito ko: la stagione 2015 non poteva cominciare peggio per Daniel Ricciardo e la Red Bull Racing. L'australiano non ha girato con la RB11 nelle libere del pomeriggio per consentire la sostituzione del propulsore Renault che ha ceduto dopo appena 50 chilometri!

Non è un momento facile per la squadra di Milton Keynes che non è riuscita a far debuttare il nuovo muso corto perchè ha fallito il crash test. Il team, comunque, prosegue a lavorare sulla propria monoposto alla ricerca di una competitivit che, almeno finora, non si è vista: nell'immagine Effe 1 Tech è possibile notare il retrotreno senza il cofano motore e si vedono i condotti idraulici del sistema che aziona il DRS della RB11, mentre ci sono squadre che adottano una soluzione che funziona con un motorino elettrico.

La foto ci conferma l'uso della nuova ala posteriore che si era vista nell'ultima sessione dei test di Barcellona: è facile da riconoscere perché la paratia laterale ha un soffiaggio verticale che si unisce alla feritoia più alta fra le tre orizzontali.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo , Daniil Kvyat
Articolo di tipo Ultime notizie