Pat Fry: "In gara ci sono team migliori di noi"

Il responsabile di pista della Ferrari non è molto ottimista per la gara della F14 T

Pat Fry:
La Ferrari si accontenta: il quinto posto di Fernando Alonso non è certo brillante, tenuto conto che lo spagnolo nei turni di prove libere è sempre stato più vicino alla pole. La sensazione è che il muretto abbia azzardato una tattica nella scelta delle gomme della Q3 che non ha pagato, privilegiando il rischio di usare le intermedie subito e le full wet poi, anziché puntare al contrario. E il botto di Kimi Raikkonen ha un po' nascosto il disagio del finlandese nel prenedere dimestichezza con la F14 T, visto che sarebbe rimasto fuori dalla Q3 lo stesso... Pat Fry, responsabile degli ingegneri di pista del Cavallino non è troppo ottimista anche per la gara: “Le qualifiche sul bagnato a Melbourne non sono mai state una sorpresa, ma oggi a complicare il lavoro dei piloti scesi in pista sono state anche le condizioni del tracciato e le novità tecniche introdotte dal regolamento. Il risultato finale non ci lascia soddisfatti, anche se la F14 T è ancora in fase di crescita e credo che la squadra stia lavorando nella direzione giusta per recuperare terreno rispetto ai nostri avversari, soprattutto sulla Mercedes, che oggi ha confermato lo stato di forma visto durante i test invernali. Le posizioni di partenza lasciano presupporre una gara in salita, soprattutto per Kimi, e in cui conteranno molto le incognite legate ad affidabilità e consumi. Sul primo fronte stiamo prestando attenzione ad ogni minimo dettaglio, in questa fase non possiamo permetterci distrazioni, perché con un sistema così complesso l’imprevedibilità avrà il suo peso. Sul passo gara abbiamo visto alcune squadre avere un rendimento migliore del nostro, ma credo che la prima corsa dell’anno potrebbe regalarci qualche sorpresa, speriamo a noi favorevole”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie