Melbourne, Libere 3: Hamilton in fuga, Vettel insegue!

condividi
commenti
Melbourne, Libere 3: Hamilton in fuga, Vettel insegue!
Di: Franco Nugnes
14 mar 2015, 05:26

Rosberg è solo terzo a quasi un secondo dal compagno, ma è la Ferrari che stupisce con il tedesco

Si è svegliato Lewis Hamilton: nella terza sessione di prove libere del Gp d'Australia il campione del mondo ha voluto dare un segnale a Nico Rosberg che è sempre stato davanti a tutti ieri. L'inglese è stato il più veloce in configurazione da qualifica con la Mercedes in 1'27"867 risultando l'unico pilota in grado di rompere il muro dell'1'28" nonostante una pista molto più calda rispetto a ieri con 30 gradi di aria e 42 gradi di asfalto.

Ma la grande novità è che il primo a inseguire la W06 Hybrid numero 44 sia Sebastian Vettel con la Ferrari: il quattro volte campione del mondo ha portato la SF15-T al secondo posto con un ottimo giro con le gomme morbide, segno che la Rossa potrebbe aver superato la sindrome delle qualifiche. Il tedesco con il tempo di 1'28"563 (ottenuto al secondo tentativo) a 693 millesimi dalla freccia d'argento incendia le aspettative dei tifosi del Cavallino rampante, anche perché Sebastian è stato il più veloce con 306 km/h, un paio di chilometri meglio rispetto alle temibili Williams!

La Ferrari è riuscita a mettersi alle spalle niente meno che la Mercedes di Nico Rosberg, staccato quasi di un secondo dal compagno di squadra. E' chiaro che il tedesco non ha trovato il giusto assetto da qualifica con le mutate condizioni climatiche, ma ha mostrato un certo nervosismo che lo ha portato a commettere un paio di errori.

Rosberg con 1'28"821 ha tenuto a solo un decimo Valtteri Bottas quarto con la Williams FW37. Il finlandese si è messo dietro il compagno di squadra, Felipe Massa di appena 77 millesimi di secondo, segno che la squadra di Grove è molto temibile.

La sesta posizione è di Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari: Iceman paga mezzo secondo da Vettel, un distacco molto grande sul giro secco rispetto al tedesco, anche se il suo passo da gara è molto interessante.

Positive le indicazioni per la Lotus che piazza due E23 Hybrid al settimo e ottavo posto con Romain Grosjean davanti a Pastor Maldonado: il francese è a oltre un secondo e mezzo dalla vetta, segno che apre le monoposto del secondo gruppo.

Nono è Carlos Sainz con la Toro Rosso: lo spagnolo è il pilota migliore dei motorizzati Renault. L'iberico si conferma davanti a Max Verstappen che ha accusato un principio di incendio nel box al retrotreno della STR10 che è stato prontamente risolto dai ragazzi di Faenza. L'olandese è undicesimo e fra le due Toro Rosso si è infilato Felipe Nasr con la Sauber in grado di stare nella top ten.

Il brasiliano ha fatto meglio di Marcus Ericsson: lo svedese con la seconda C34 è stato autore di un testacoda alla curva 12, ma è stato molto bravo a controllare la vettura evitando il contatto con le protezioni.

Male, molto male le due Red Bull Racing: Daniel Ricciardo è 15esimo a oltre tre secondi dalla testa, mentre Daniil Kvyat è l'ultimo fra i 18 piloti in pista. Il russo ha accusato un problema alla power unit Renault dopo soli 6 giri facendo crescere la tensione nel box di Milton Keynes dopo la rottura di ieri di Ricciardo. L'australiano ha avuto un problema all'uscita dai box ed è stato spinto dai commissari in pit lane: non ci sono stati solo guai di freni a rallentarlo, segno che sta montando una crisi tecnica ma anche di nervi fra i "bibitari" già in clima di rottura con i transalpini della Renault.

Nel ruolo di comparse ci sono le McLaren Honda costrette a depotenziare il sistema ibrido per garantire ai piloti di girare: Kevin Magnussen è davanti a Jenson Button, ma nel team di Woking c'è la consapevolezza dell'inadeguatezza della power unit giapponese, più indietro di quanto si potessero aspettare Ron Dennis e soci. Avrà tutta questa fretta di rientrare in Malesia, Fernando Alonso?

 

Prossimo articolo Formula 1
Ferrari: il diffusore ora genera carico aerodinamico

Previous article

Ferrari: il diffusore ora genera carico aerodinamico

Next article

Sauber: Van der Garde non corre in Australia

Sauber: Van der Garde non corre in Australia

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg , Sebastian Vettel
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie