La Williams estremizza il raffreddamento dei freni

La Williams estremizza il raffreddamento dei freni

Sulla FW35 è apparso un condotto che porta aria solo alla pinza. Per avere un flusso pulito in uscita dal tubo

La Williams ha un po' deluso le aspettative nella prima giornata di prove del Gp di Australia, ma non bisogna lasciarsi condizionare troppo dalle prestazioni delle due FW35 perché il team di Grove si è dedicato a diverse prove comparative per verificare la validità del sistema di scarico, alternando la versione a rampa con quella più tradizionale. L'aspetto più interessante che è emerso sulla monoposto curata da Mike Coughlan è nei freni: come si ricorderà la FW35 dispone di un portamozzo che ha un tubo nella parte centrale, grazie al quale è possibile canalizzare dei flussi, indirizzando l'aria calda da espellere dal cestello nel modo più utile ad una buona efficienza aerodinamica. Nell'immagine Effe 1 Tech si può notare che c'è uno specifico condotto che va a prendere l'aria necessaria a raffreddare la pinza dei freni nella parte alta della presa d'aria. Una parte dei flussi viene convogliata per raffreddare il disco in carbonio, ma il resto è utilizzato, appunto, sia per scaldare le gomme con l'aria calda attraverso il contatto con il cercho, sia per migliorare l'estrazione dell'aria con un effetto risucchio che dà indiscutibili vantaggi aerodinamici.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Valtteri Bottas
Articolo di tipo Ultime notizie