Direttiva FIA per migliorare il controllo dei consumi

Direttiva FIA per migliorare il controllo dei consumi

Scatterà a partire dal Gp della Cina in aprile e consentirà di fare verifiche in più punti dell'impianto di alimentazione

C'è una nuova direttiva tecnica della FIA che è stata emanata questa mattina: i tecnici della Federazione Internazionale vogliono poter misurare la pressione della benzina in più punti del sistema di alimentazione di ogni monoposto.

Finora i controlli sono stati fatti nei pressi del flussometro della FIA, il misuratore del flusso di carburante che controlla il consumo istantaneo che, per regolamento, non deve mai superare i 100 kg/h quando il motore supera i 10.500 giri di rotazione.

La FIA ha scritto alle squadre di adeguare gli impianti per il terzo Gp della stagione che si disputerà in Cina in aprile, chiedendo, se è possibile, di anticipare l'adozione del provvedimento. Gli uomini di Jo Bauer auspicano che ci siano una buona collaborazione fa parte dei team per valutare come verrà misurata la pressione del carburante e come questi sistemi saranno in sintonia con la centralina unica della FIA, per consentire un monitoraggio dei consumi più preciso ed approfondito

Sicomme i provvedimenti nascono sempre dalle necessità, è lecito domandarsi chi sarebbe eventualmente riuscito ad aumentare la pressione della benzina a monte dei controlli svolti dai commissari della FIA..

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie