Button: "Ho superato il muro dei 1000 punti iridati!"

L'inglese coglie un nono posto che gli vale due punti. L'esperto Jenson fa quadrato intorno alla squadra in crisi

Button:
È passato solo un anno dall’ultimo successo di Jenson Button in Australia. L’inglese si è trovato per le mani una McLaren MP4-28 molto deludente rispetto alle aspettative, ma forte della sua esperienza non si scoraggia e cerca di trarre il meglio da un week end molto frustrante per l’ex campione del mondo. Il nono posto di Jenson è ben poca cosa per un pilota che sperava di lottare sa subito per il titolo mondiale 2013… “Ho vinto per tre volte il Gp d’Australia in carriera nel 2009, 2010 e l’anno scorso, per cui sono consapevole che parlare dopo un nono posto offra ben poco da scrivere, eppure nonostante tutto dobbiamo essere soddisfatti di questo nono posto. È stata una gara molto difficile: la nostra macchina non è ancora abbastanza veloce, quindi penso che la squadra abbia fatto un buon lavoro per ottenere due punticini iridati”. L’inglese mette in evidenza un aspetto statistico curioso… "Con i due punti mondiali segnati oggi, sono arrivato a 1001 in carriera: ho sfondato il muro dei mille punti. E ad essere onesto non pensavo che avrei potuto metterne di più nel carniere. Non si cancella la delusione per avere la consapevolezza che la nostra macchina ha bisogno di un sacco di lavoro di sviluppo nella speranza di trovare la strada della competitività”. Non vi giova il fatto che il Gp della Malesia sia in calendario già nel prossimo week end… "I prossimi giorni saranno critici per noi: dovremo analizzare tutti i dati che abbiamo raccolto per presentarci a Sepang con delle idee più chiare su come sviluppare il potenziale della vettura. Mi auguro che si possa fare meglio che qui a Melbourne”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie