Williams: brake duct con il soffiaggio aggiuntivo

Williams: brake duct con il soffiaggio aggiuntivo

Sulla FW36 piccoli sviluppi di micro-aerodinamica per migliorare l'andamento dei flussi

La Williams continua a stupire: l'anno scorso la squadra di Grove era relegata nei bassifondi della classifica del mondiale Costruttori, mentre adesso è terza fra i team, risultando certamente quello che ha fatto il salto di qualità più importante, a dimostrazione che è possibile crescere da un anno all'altro, senza il bisogno di aspettare di aprire un ciclo. Certo il team di Sir Frank ha azzeccato la scelta della power unit Mercedes, che è la più competitiva, ma l'anno scorso disponeva del V8 Renault che ha dominato il mondiale con la Red Bull Racing di Sebastian Vettel.

La FW36 è una monoposto che lo staff di Pat Symonds ha sviluppato in funzione della massima efficienza aerodinamica, privilegiando le velocità massime e la riduzione dei consumi alla disponibilità di carico arodinamico. Su una pista come quella di Austin che, invece, richiede una buona spinta verticale i tecnici di Grove sono andati a cercare il carico anche nei particolari meno appariscenti della vettura come le brake duct anteriori. Rispetto alla versione di Sochi è apparso sull'orecchia in carbonio un soffiaggio che serve a ridurre la portata d'aria verso le prese dei freni e migliorare, invece, il flusso che viene canalizzato verso il posteriore della monoposto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Felipe Massa , Valtteri Bottas
Articolo di tipo Ultime notizie