Rosberg fa meglio della pole dello scorso anno!

Rosberg fa meglio della pole dello scorso anno!

Nico rifila quattro decimi a Hamilton. Bottas precede Massa in seconda fila. La Ferrai delude: Alonso è sesto

Capolavoro di Nico Rosberg nella qualifica del Gp degli Stati Uniti: il tedesco ha ottenuto la nona pole stagionale con il tempo di 1'36"067 che è tre decimi migliore della partenza al palo dello scorso anno di Sebastian Vettel (1'36"338). Per la prima volta le monoposto dotate di power unit sono state più rapide delle monoposto dotate dei V8 aspirati! Nico Rosberg è stato il solo a riuscire in questa impresa e colleziona la sua tredicesima pole position in carriera, mentre la Mercedes infila la decima prima fila delle imprendibili W05 Hybrid.

Lewis Hamilton è incappato in un bloccaggio nel giro decisivo e si è preso un distacco di quattro decimi dal compagno di squadre che, invece, è riuscito a mettere insieme il giro perfetto pare per un problema ai freni. Atal proposito va detto che il tedesco ha mostrato un incredibile sangue freddo, visto che nelle libere del mattino ha accusato un problema ad un freno con la "vetrificazione" di un disco Carbon Industrie che lo ha costretto ai box. In qualifica ha concesso al leader del mondiale la Q1 e poi ha dettato la sua legge portando a 9 a 7 il confronto fra i piloti delle frecce d'argento.

In seconda fila troviamo le Williams, ma nel momento risolutivo delle qualifiche chi ha tirato fuori la zampata è stato Valtteri Bottas che è stato l'unico a stare nel secondo delle W05 Hybrid (anche se staccato di 939 millesimi dalla pole) e ha preceduto Felipe Massa che fino alla Q3 è sempre stato davanti al finlandese che si conferma molto concreto. La squadra di Grove sembra nella condizione di poter difendere il terzo posto nel mondiale Costruttori dalla Ferrari.

La migliore F14 T, infatti, è stata preceduta anche da Daniel Ricciardo con la Red Bull Racing. L'australiano sperava di ambire alla seconda fila, ma la RB10 con la power unit Renault non è in grado di contrastare il passo ai primi quattro motorizzati Mercedes.

Fernando Alonso è sesto con la Ferrari: lo spagnolo paga un distacco di 1"6 da Nico Rosberg. Se le frecce d'argento sono imprendibili, questa volta stanno davanti alla Rossa anche Williams e Red Bull Racing. Kimi Raikkonen con la seconda F14 T è solo a due decimi da Fernando, ma il finlandese è soltanto nono in griglia. Fra i due piloti del Cavallino si sono infilate le due McLaren con Jenson Button, settimo, davanti a Kevin Magnussen. L'inglese che ha sostituito la trasmissione verrà retrocesso di cinque posizioni in griglia e scivolerà in dodicesima piazza in griglia.

Nella top ten è riuscito a entrare anche Adrian Sutil con la Sauber C33: il tedesco è stato festeggiato dalla squadra svizzera come se avesse conquistato una pole. Il team elvetico è in grave crisi economica e ha bisogno di conquistare un risultato a punti in gara che può valere tanti soldi, se non proprio la salvezza...

Pastor Maldonado ha sfiorato la Q3 con la Lotus E22: il venezuelano ha trovato un giro buono, mentre il nervoso Romain Grosjean è ultimo nella lista dei tempi: il francese potrà guadagnare un paio di posizioni perché Daniil Kvyat (Toro Rosso) e Sebastian Vettel (Red Bull Racing) pagano penalità per aver sostituito la power unit: il russo andrà in fondo alla griglia, mentre il tedesco dalla pit lane. Il quattro volte campione del mondo ha fatto solo uno stint in Q3 e ha rinunciato al giro secco da qualifica, concentrandosi solo sulla corsa. Non prende penalizzazioni Jean-Eric Vergne, che ha cambiato il motore turbo dopo il terzo turno di libere, perché al francese è stata montata un'unità usata...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie