Austin, Libere 3: Hamilton stacca Rosberg di 0"8!

Dietro alle Mercedes spuntano le Williams con Massa davanti a Bottas e Alonso quinto con la Ferrari

Austin, Libere 3: Hamilton stacca Rosberg di 0

La terza sessione di prove libere del Gp degli Stati Uniti inizia con un calo di temperatura di 12 gradi rispetto a ieri che ha reso più difficile scaldare le gomme. Lewis Hamilton si conferma il più veloce con un tempo strepitoso che porta la W05 Hybrid a 1'37"107 con le Soft. L'inglese, infatti, ha lasciato a otto decimi il compagno di squadra e rivale per il mondiale, Nico Rosberg a otto decimi. Il tedesco è arrivato a 1'37"990 dopo aver fatto una variazione di assetto perché la sua freccia d'argento è parsa insolitamente scorbutica e il pilota piuttosto nervoso. Si è poi saputo che Nico ha "vetrificato" un disco anteriore della Carbon Industrie perché non è riuscito a scaldarlo adeguatamente.

Dietro alle Mercedes spuntano le Williams con Felipe Massa terzo con 1'38"214, davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas staccato di due decimi dal brasiliano. Alle spalle delle monoposto di Grove c'è la Ferrari di Fernando Alonso con la F14 T: lo spagnolo si è fermato a 1'38"727, ma è stato protagonista di un bloccaggio nell'ultimo tratto della pista e non ha espresso l'intero potenziale della Rossa.

La sesta piazza è di Daniel Ricciardo che era stato il più rapido con le gomme Medium: l'australiano con la Red Bull ha colto un 1'38"927, solo 23 millesimi meglio di Nico Hulkenberg con la Force India. Stupisce Adrian Sutil ottavo con la Sauber C33: il tedesco ha saputo precedere anche Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari solo nono con 1'39"143.

La top ten è stata completata da Jenson Button: la McLaren sta facendo come i gamberi, scivolando sempre più indietro nella tabella dei tempi. L'inglese ha preceduto Kevin Magnussen di un decimo: il danese è undicesimo e sente alitare sul collo le due Lotus E22 con Pastor Maldonado e Romain Grosjean, più avanti del previsto.

In difficoltà le due Toro Rosso con la bassa temperatura: nel team romagnaolo si è deciso di sostituire le power unit di entrambi i piloti, Daniil Kvyat (al settimo motore stagione) e Jean-Eric Vergne. I meccanici di Faenza hanno iniziato una corsa contro il tempo per riuscire a schierare le due STR9 in tempo per la Q1.

Sebastian Vettel, che ha montato la sesta power unit Renault stagionale, consapevole che dovrà partire domani dalla pit lane, si è dedicato allo sviluppo dell'assetto per la gara: i tecnici della Red Bull Racing gli hanno allestito una configurazione aerodinamica molto scarica, per consentirgli di fare dei sorpassi. Il tedesco, infatti, ha montato un'ala posteriore piuttosto scarica simile a quella di Spa e in una simulazione di gara è arrivato a girare in 1'43"765, un tempo molto interessanate, anche se figura in fondo alla lista dei tempi.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Felipe Massa , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie