Ecclestone: "Ho distribuito male i soldi"

Mister E ammette di elargire alle squadre 900 milioni di dollari all'anno, ma evidentemente non bastano

Ecclestone:

Bernie Ecclestone che fa mea culpa non è roba da tutti i giorni. Sarà che Mister E è arrivato ad Austin con qualche malessere, niente di serio, ma è la Formula 1 a procurargli il mal di pancia:
"In questi anni sono stati distribuiti troppi soldi e male. Forse per colpa mia.Quando ce n'è stato il bisogno ho imprestato i soldi a Williams che era in difficoltà e poi Frank me li ha restituiti. E quando sono andate in crisi Minardi e Ligier ho girato dei finanziamenti a Flavio Briatore perché le salvasse...".

Adesso la Formula 1 ha perso due squadre e ce ne sono altrettante che sono agonizzanti...
"Se mancano i soldi io sono pronto a ridurre le percentuali dei mie proventi, però dovranno fare altrettanto anche i top team, e non mi risulta che ci sia qualcuno disposto a rinunciare a un centesimo".

Insomma non se ne viene fuori...
"La torta che i team si dividono è di 900 milioni di dollari.La Mercedes ha investito molto e merita quanto ha ottenuto. ma per assicurare il futuro è necessario cambiare le regole, renderle più semplici e ridurre i costi. Ma quando ogni decisione deve passare all'unanimità tutto diventa terribilmente difficile".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie