Vettel: "Ringrazio la Renault per il supporto"

La Casa francese festeggia la 50esima vittoria del V8 siglato RS27 in 127 Gran Premi

Vettel:
I record non lo interessano, però continua a frantumarli: ad Abu Dhabi ha raggiunto Alberto Ascari e Michael Schumacaher con sette vittorie consecutive: Sebastian Vettel ha centrato anche questo obiettivo, che può battere ad Austin, rifilando distacchi abissali a tutta la concorrenza, compagno di squadra compreso... “La monoposto è stata assolutamente brillante, non c’è molto altro da dire. In alcune fasi della gara mi sembrava di... volare, abbiamo chiuso con distacchi pesanti. Non me l'aspettavo...". La Casa transalpina festeggia il 50esimo successo del motore V8 RS27 "Voglio ringraziare il team e la Renault perché molto del nostro successo è anche merito loro. Stanno facendo davvero un ottimo lavoro e spero che l’anno prossimo avremo un motore potente e affidabile come quest’anno”. Come si spiega il distacco: mezzo minuto su Webber, un minuto sulla Ferrari? “Non so se ci sia un segreto, qualcuno qualche gara fa ha pensato che avessi il traction control. In realtà queste gomme sono difficili da gestire e sono estremamente sensibili. Per cui aiuta essere da soli e non finire nel traffico. Non solo ma abbiamo imparato a gestirle meglio solo verso la fine dell’anno, perciò ora siamo in grado di sfruttarle un pò di più rispetto a tutti gli altri”. Ha ripetuto i tondi che sono costati una multa di 25 mila euro in India... “Ho riportato ai box la vettura, sono rimasto entro le regole. Spero che sia rimasto un po' di benzina per le verifiche, perché ne ho consumata più del previsto nei testacoda. Ho parlato con i commissari dopo l’India: era bello vedere tanta gente e mi sono divertito”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie