Mattiacci: "Brutto epilogo, nel pieno della rivoluzione"

Il team principal sottolinea che nel Reparto Corse si stanno cambiando approccio e metodi di lavoro

Mattiacci:

Il nono e il decimo posto di Fernando Alonso e Kimi Raikkonen al Gp di Abu Dhabi sono un bottino deludente per la Ferrari che ha concluso la stagione 2014 in caduta libera. Chissà qual è l'animo di Marco Mattiacci, team principal che è dato in partenza alla conclusione di questa trasferta negli Emirati.

Il manager romano non si fa prendere dall'emotività e stila il suo bilancio con logica freddezza: “Questa gara segna l’epilogo di una stagione difficile per la squadra in pista e per tutti gli uomini e le donne della Scuderia a casa. Oggi si conclude un campionato iniziato nel segno di una rivoluzione tecnologica che ha cambiato l’approccio e le metodologie di lavoro, in un anno che per tutti noi è stato di grande formazione. Il risultato di Abu Dhabi purtroppo riflette l’andamento delle prestazioni delle ultime gare, nonostante Fernando e Kimi abbiano lottato come sempre, esprimendo al massimo le loro capacità. A nome della squadra voglio fare i complimenti a Lewis Hamilton per la sua fantastica vittoria e ringraziare ancora una volta Fernando, con il rammarico di non aver conquistato insieme il titolo, ma con la gioia di aver condiviso momenti indimenticabili per la storia della Ferrari. Ringrazio anche Kimi, che quest’anno ha combattuto con pazienza con una vettura non facile da gestire, certo che presto tornerà a dare prova del suo grande talento. Ora sta a noi proseguire con metodo e disciplina il lavoro dietro le quinte a Maranello, per dare ai nostri piloti una vettura competitiva e tornare al più presto ai vertici di questo sport”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie