Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
42 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
49 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
77 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
98 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
133 giorni
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
147 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
154 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
182 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
210 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
231 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
238 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
252 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
266 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
273 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
287 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
301 giorni

Giovinazzi: si monta un altro motore Ferrari evo 3

condividi
commenti
Giovinazzi: si monta un altro motore Ferrari evo 3
Di:
1 set 2019, 09:11

Il pilota italiano dell'Alfa Romeo ha rotto l'ultima specifica del motore Ferrari ieri in qualifica. Antonio va in penalità e monta la quarta unità stagionale adottando l'Evo 3 che è stato portato di scorta, dopo che era stata valutata l'opportunità del motore 2 per evitare la retrocessione.

E' stato bravo il nostro Giorgio Piola a cogliere proprio il momento in cui i meccanici della Ferrari hanno portato il motore Evo 3 di scorta nel box dell'Alfa Romeo per sostituire con un'unità fresca la power unit che ieri ha ceduto durante le qualifiche sulla C38 di Antonio Giovinazzi.

Ricordiamo che la Ferrari ha deciso di fornire la nuova specifica prima ai team clienti Haas (Grosjean e Magnussen) e Alfa Romeo (solo Giovinazzi), mentre la Scuderia adotterà questa soluzione solo a Monza per il GP d'Italia, avendo programmato una diversa rotazione dei motori.

Il pilota italiano è davvero sfortunato perché ieri aveva ottenuto un agevole passaggio alla Q2 prima che l'ultima specifica del Cavallino cedesse nella discesa che porta all'Eau Rouge. Antonio non ha potuto fare altro che parcheggiare la monoposto del "biscione" che stava fumando vistosamente dallo scarico.

Giovinazzi aveva ottenuto il 13esimo posto in griglia di partenza, ma avrebbe certamente potuto entrare in Q1 come Kimi Raikkonen (che dispone del terzo motore ma nella specifica 2) puntando a stare nella top ten che vale dei punti.

La squadra di Hinwil poteva decidere di far montare il propulsore vecchio e poi andare in penalità a Monza,ma gli uomini di Vasseur hanno preferito non condizionare il prossimo GP d'Italia preferendo adottare il Ferrari Evo 3 nella gara belga, confidando che questa su questa unità non si ripetano i problemi di affidabilità visti ieri sulla monoposto del pilota pugliese.

Antonio, quindi, scivolerà in fondo alla griglia adottando la quarta power unit stagionale...

 

Articolo successivo
GP del Belgio: ecco lo schieramento provvisorio con penalità

Articolo precedente

GP del Belgio: ecco lo schieramento provvisorio con penalità

Articolo successivo

Fotogallery F1: prima fila tutta Ferrari a Spa-Francorchamps

Fotogallery F1: prima fila tutta Ferrari a Spa-Francorchamps
Carica i commenti