Giovinazzi: "Mi auguro di disputare un weekend lineare"

Il pilota italiano è ancora a zero punti nella classifica piloti, ma non per colpa sua: nei primi due GP il pilota Alfa Romeo ha dovuto fare i conti con guai non dipesi da lui, ma Antonio è ottimista per Portimao perché la C41 è sincera e facile da guidare: "Abbiamo il potenziale per andare a punti, serve un weekend senza imprevisti".

Giovinazzi: "Mi auguro di disputare un weekend lineare"

Antonio Giovinazzi sogna un weekend senza imprevisti. Dopo le prime due gare di campionato il pilota dell’Alfa Romeo è uno dei sette a quota zero nella classifica generale, ma è un dato bugiardo se si valuta ciò che si è visto in pista.

In Bahrain era stato un pasticcio della squadra al pit-stop ad estromettere Giovinazzi dalla lotta per la zona punti, mentre ad Imola ha pagato un atteggiamento poco sportivo di Nikita Mazepin in qualifica e, soprattutto, una visiera a strappo finita nella presa d’aria del freno posteriore destro in gara, imprevisto che lo ha costretto ad un pit stop non programmato.

Ma nonostante le disavventure, Giovinazzi è al momento in linea con il ‘target’ della vigilia di campionato, ovvero confermarsi più veloce di Kimi Raikkonen e diventare il punto di riferimento della squadra.
“C’è il disappunto per non aver concretizzato quanto avremmo meritato – ha commentato Antonio alla vigilia della tappa di Portimao – ma allo stesso tempo nei primi due weekend della stagione ci siamo confermati in grado di lottare per la zona punti, e spero che questo dato possa essere confermato anche nelle prossime gare".

"È incoraggiante, ma nel fine settimana che inizia domani spero non ci siano imprevisti e che si possa tornare a casa con dei punti, perché alla fine è l’unica cosa che conta”.

“Quella di Portimao è una pista con caratteristiche un po' diverse rispetto a Bahrain e Imola – ha sottolineato Giovinazzi – ma abbiamo una monoposto che rispetto allo scorso anno è molto più facile da guidare, e questo dà molta fiducia".

"Ovviamente non possiamo sapere ora se saremo in grado di concludere in zona punti, ma credo che ci sia il potenziale per farlo, ho un buon feeling. Spero però di avere un weekend lineare, senza imprevisti e senza sfortuna”.

condividi
commenti
Che lavoro facevano i piloti di Formula 1?

Articolo precedente

Che lavoro facevano i piloti di Formula 1?

Articolo successivo

Russell: "A Imola ho fatto una brutta figura. Mi sono scusato"

Russell: "A Imola ho fatto una brutta figura. Mi sono scusato"
Carica i commenti