Niente KERS per la Marussia

Niente KERS per la Marussia

John Booth: "Il nostro focus è l'aerodinamica. Siamo alla ricerca di secondi, non di decimi"

La Marussia ha deciso che non utilizzerà il KERS nella stagione 2012. La ex-Virgin infatti sta passando un periodo di forti ristrutturazioni interne sotto la guida del Direttore Tecnico Pat Symonds, e ritengono che lo sviluppo verrebbe rallentato aggiungendo anche il il sistema di recupero dell'energia a tutto il resto. Nonostante questa decisione significherà essere meno competitivi sul giro secco rispetto a tutte le vetture che invece monteranno il sistema, il team è convinto che i decimi persi non varranno tanto quanto il non dover concentrarsi anche su un sistema molto complesso da affinare e che questa scelta porterà più benefici nel lungo periodo. Il boss della Marussia John Booth ha spiegato che la decisione sul KERS deriva dalla volontà di tutta la struttura di fare un grande passo avanti questa stagione"Con i lunghi passi che vogliamo fare quest'anno dobbiamo concentrarci prima di tutto sull'aerodinamica, visto che è questa che permette grandi guadagni. Stiamo cercando i secondi, non i decimi di secondo. Booth inoltre ha aggiunto anche che oltre alle motivazioni di prestazioni, c'è anche l'implicazione dei costi, visto che Marussia ha sempre cercato di tenere sotto controllo il budget: "La nostra visione allargata sul KERS è che anche se supportiamo il concetto di recupero di energia in frenata, la tecnologia attuale è incredibilmente costosa. Rappresenterebbe una proporzione significativa dei nostri costi operativi, cosa che andrebbe contro la nostra immagine di squadra di F1 low-cost in un periodo di riduzione delle risorse."

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie