Fernando Alonso: "Prime sensazioni positive"

Felipe Massa: "La vettura mi è parsa con un buon bilanciamento ed una trazione migliore delle nostre aspettative"

Fernando Alonso:
E’ un classico luogo comune definire il Gran Premio di Monaco una lotteria e lo è ancora di più quest’anno, dove non sembrano esserci chiari favoriti della vigilia. Ad aggiungere un ulteriore elemento d’incertezza è stata la pioggia, protagonista assoluta della seconda sessione di prove libere: a parte i primi minuti, non ci sono mai state condizioni ideali né per le slick né per le gomme intermedie, il che ha impedito praticamente a tutti di svolgere il consueto programma di lavoro relativo al comportamento degli pneumatici sulla lunga distanza. In totale, le due F2012 hanno completato in totale 85 giri, 45 con Fernando Alonso alla guida e 40 nelle mani di Felipe Massa. Fernando Alonso: “Il giovedì di Monaco per noi piloti rappresenta la miglior opportunità per riprendere confidenza con un tracciato molto particolare. Più si gira e più si prende fiducia, si può spingere e abbassare i tempi. Stamattina abbiamo potuto svolgere il programma previsto senza problemi ma, nel pomeriggio, è arrivata la pioggia a guastare i nostri e gli altrui piani. Non abbiamo potuto nemmeno montare le Supersoft, soltanto Button è riuscito a trovare la finestra giusta per sfruttare le Option e fare così il miglior tempo. Adesso dobbiamo vedere come sarà la situazione meteorologica sabato mattina: dovesse essere asciutto magari faremo un po’ più giri del solito ma, in caso di pioggia, dovremo cercare di lavorare anche in funzione della gara. Infatti non è che con le Intermedie si sia capito molto di più, visto che la pista era umida soltanto in alcune parti e non era quindi molto rappresentativa. Non possiamo controllare le condizioni meteorologiche, possiamo solamente adattarci ai cambiamenti. Per quanto riguarda la vettura, direi che le prime sensazioni sono piuttosto positive: tutto sembra rispondere alle nostre aspettative. Abbiamo fatto soltanto alcune piccole modifiche sull’assetto cercando di migliorarlo ma è ovviamente presto per trarre delle conclusioni. Diciamo che abbiamo iniziato il fine settimana col piede giusto: ora vediamo di continuare su questa strada.Felipe Massa: “Non abbiamo potuto girare quanto avremmo voluto a causa della leggera pioggia caduta nel pomeriggio ma sono comunque contento di come sono andate le cose in questo giovedì di Monaco. La vettura mi è sembrata a posto sin dall’inizio della prima sessione, con un buon bilanciamento in ogni condizione e con una trazione leggermente migliore delle nostre aspettative. Anche quando abbiamo girato con le Intermedie nella parte finale della seconda sessione le sensazioni sono rimaste tutte positive. Per quanto riguarda le gomme, non abbiamo nemmeno montato le Supersoft quindi non possiamo dir nulla riguardo al loro rendimento mentre le Soft si comportano bene, anche in termini di degrado. Certo, resta sempre molto lavoro da fare per affinare tutte le regolazioni dell’assetto ma per questo obiettivo abbiamo anche un giorno in più per pensare a cosa fare per migliorarlo. E’ difficile fare dei pronostici per le qualifiche e, ancora di più, per la gara ma sicuramente è stato un primo giorno di prove libere da giudicare positivamente.Pat Fry: “La pioggia ha scombussolato un po’ il programma della seconda sessione, impedendoci di svolgere il solito lavoro di FP2, incentrato sul confronto fra i due tipi di gomme portati qui dalla Pirelli. Questa mattina abbiamo lavorato principalmente sull’assetto della vettura, che non presentava novità di rilievo a parte i soliti aggiustamenti tipici per questo tracciato. Nel pomeriggio volevamo appunto provare entrambi gli pneumatici sulla corta e sulla lunga distanza ma non siamo nemmeno riusciti a fare un giro con le Supersoft. Alla fine abbiamo utilizzato un treno di Intermedie con ciascun pilota ma, anche in questo caso, le condizioni dell’asfalto non erano certo ideali per questo pneumatico. Praticamente tutti sono nella nostra condizione, quindi non c’è nessuno svantaggio relativo. E’ chiaro che avremo dei dati in meno a disposizione per definire la miglior strategia per la gara di domenica: servirà un po’ più d’improvvisazione e bisognerà essere ancora più pronti a reagire ad ogni evenienza. Non abbiamo avuto problemi di sorta sulle due vetture, il che è sempre positivo su un tracciato come questo.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie