Formula 1
25 set
FP1 in
06 Ore
:
35 Minuti
:
47 Secondi
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
13 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
48 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
77 giorni

Vettel: "Miglioro e non si vede. E' come andare contro a un muro"

condividi
commenti
Vettel: "Miglioro e non si vede. E' come andare contro a un muro"
Di:

12esima posizione per il ferrarista nelle qualifiche del GP 70° Anniversario. Il feeling con la SF1000 sembra essere migliorato, ma il cronometro è impietoso e non dà ragione al tedesco.

"Mi sento meglio, ma dal cronometro non si vede". Basterebbero queste poche parole per capire l'attuale stato d'animo e la fiducia di Sebastian Vettel al termine delle Qualifiche del Gran Premio 70° Anniversario di Formula 1.

Il 4 volte campione del mondo della Ferrari non è riuscito a qualificarsi per la Q3 e domani scatterà dalla 12esima posizione. Per la seconda volta consecutiva Seb si è trovato eliminato al termine della Q2 e questa, per lui, è una novità assoluta: mai gli era accaduta una cosa simile se non per penalità, incidenti o guasti.

La cosa che più sconcerta il tedesco è che, rispetto a una settimana fa, ha avvertito miglioramenti sulla sua Ferrari. Il feeling con la SF1000 sembra essere migliore, ma il cronometro non ha dato segni confortanti.

"Abbiamo provato tante cose e devo fare i complimenti al mio team per il lavoro che ha svolto. In questo fine settimana mi sento un po' meglio in macchina rispetto al weekend scorso, però guardando il cronometro la differenza non si vede, mi sembra di andare contro a un muro", ha dichiarato mestamente Sebastian al termine delle qualifiche.

La seconda presa di coscienza, forse, fa anche più male. Si tratta del gap tra la Rossa di Vettel e quella di Leclerc, ottavo alla fine delle prove ufficiali: "Non pensavo che ci fosse altro potenziale nella mia macchina. Essere 12esimo è deludente e avere questo gap rispetto a Charles anche, ma, come ho detto, sto facendo tutto il possibile e non penso che la macchina possa fare più di quanto ha fatto oggi".

"Se devo essere onesto siamo in questa posizione perché non siamo abbastanza veloci. Siamo stati battuti in modo chiaro da quelli che ci sono davanti. Non è questione di sfortuna o altro. Domani sarà difficile anche portare a casa punti, ma proveremo a fare del nostro meglio. Vedremo cosa riusciremo a fare".

"La pista mi piace. La settimana scorsa non sono riuscito a girare molto, ma non conta molto. Non cambia. Penso di sapere cosa ci vuole per trovare il ritmo. Ma siamo nella stessa posizione rispetto alla scorsa settimana, nulla è cambiato, tutti stanno spingendo e stanno dando il massimo, ma sembra che ci sia qualcosa che proprio non riusciamo a cambiare", ha concluso il tedesco.

Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso

Articolo precedente

Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso

Articolo successivo

Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"

Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP 70° Anniversario
Sotto-evento Qualifiche
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari Races
Autore Giacomo Rauli