F1 | Ferrari: superato il crash test frontale, omologato il telaio 2022

La Scuderia ha brillantemente superato l'omologazione della scocca della Ferrari a effetto suolo che correrà l'anno prossimo. Il team di Maranello ha effettuato la prova dinamica al centro CSI di Bollate, completando i test sul telaio di nuova costruzione.

F1 | Ferrari: superato il crash test frontale, omologato il telaio 2022

La Ferrari ha omologato il telaio della rossa 2022. La monoposto del Cavallino ha superato brillantemente anche il crash test frontale per cui ha ottenuto dai commissari tecnici della FIA l’ok a scendere in pista nei test invernali che si terranno a Barcellona dal 23 al 25 febbraio.

Come sempre la Ferrari ha effettuato il test dinamico al Centro CSI di Bollate che è riconosciuto dalla Federazione Internazionale, mentre le squadre inglese si rivolgono alla struttura di Cranfield.

Ferrari SF21, dettaglio dell'ala anteriore vista da sotto

Ferrari SF21, dettaglio dell'ala anteriore vista da sotto

Photo by: Giorgio Piola

Vale la pena ricordare che la Scuderia aveva già svolto un crash test anteriore alla fine del 2020 quando i tecnici del Cavallino avevano voluto capire quali fossero i vincoli del nuovo regolamento nello sviluppo della monoposto a effetto suolo che poi è stata differita di un anno, dal 2021 al 2022 a causa degli effetti del COVID che hanno costretto l’autorità sportiva a rinviare la rivoluzione regolamentare per controllare i costi.

Anche l’Alpine (ancora Renault) aveva eseguito la prova di crash dinamica negli stessi giorni della Ferrari: i dati raccolti erano stati molto utili a fissare i vincoli di progetto della vettura 2022 che nel frattempo è stata ampiamente rivista anche nell’anteriore dallo staff diretto da Enrico Cardile e dall’aerodinamico David Sanchez.

Leggi anche:

La Scuderia dopo due anni senza vittorie vuole rialzare la testa l’anno prossimo, sfruttando proprio la discontinuità data dal nuovo regolamento…

"Ovviamente se Mercedes e Red Bull sono riuscite in questi anni a sviluppare le monoposto che abbiamo visto - ha detto Mattia BInotto - , vuol dire che hanno strumenti, metodologie, calcoli, simulazioni, ed altre certezze che hanno affinato nel tempo. Ritengo, quindi, presuntuoso dichiarare oggi che batteremo Mercedes e Red Bull, perché penso che l’approccio corretto sia quello di porci l’obiettivo di volercela giocare".

"Quante gare vogliamo vincere? Il più possibile, quando dico che come Ferrari dobbiamo ambire sempre al meglio, è vero, non vogliamo iniziare una stagione sottotono sul fronte delle aspettative. Quello che ci diremo al nostro interno è che ne vogliamo vincere più gare possibile”.

La Ferrari è pronta alla sfida 2022: cresce l’attenzione e la curiosità su una squadra che si vuole riprendere il posto che le spetta in F1…

 

condividi
commenti
F1 | Piola: “Mercedes credeva di avere una superiorità che non c’era”
Articolo precedente

F1 | Piola: “Mercedes credeva di avere una superiorità che non c’era”

Articolo successivo

Wolff: "Il silenzio di Hamilton dovuto ad un forte calo emotivo"

Wolff: "Il silenzio di Hamilton dovuto ad un forte calo emotivo"
Carica i commenti